Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La cartolarizzazione dei crediti: aspetti generali dell'operazione e analisi dei principali gruppi bancari

La cartolarizzazione, o securitization, è una delle più importanti tecniche di finanza innovativa che si è sviluppata negli ultimi anni. Tale operazione consente di trasformare determinate categorie di attività illiquide in titoli collocati sul mercato e garantiti dagli investimenti sottostanti. Essa offre molteplici vantaggi all’originator, agli investitori in ABS e più in generale al sistema economico finanziario.
Il presente lavoro ha l’obiettivo di descrivere le caratteristiche essenziali e le principali strutture dell’operazione di cartolarizzazione e individuare i soggetti che a vario titolo partecipano alla stessa. Inoltre viene analizzata la Legge 130/99 che ha regolato questo istituto in Italia, mettendone in luce vantaggi e limiti. Dopo un’analisi dell’impatto degli IAS/IFRS e dell’Accordo di Basilea II sulle operazioni di securitization, lo studio prosegue con l’analisi dei bilanci al 31 dicembre 2009 dei principali gruppi bancari al fine di individuare l’esposizione delle banche ad operazioni di cartolarizzazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
Università degli Studi di Torino Facoltà di Economia Corso di Laurea Specialistica in Business Administration TESI DI LAUREA LA CARTOLARIZZAZIONE DEI CREDITI: ASPETTI GENERALI DELL’OPERAZIONE E ANALISI DEI PRINCIPALI GRUPPI BANCARI Relatore: Prof. Paolo Pietro Biancone Correlatore: Prof. Oreste Cagnasso Candidata: Alessandra Semeraro Anno Accademico 2009-2010

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Alessandra Semeraro Contatta »

Composta da 193 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1922 click dal 03/06/2011.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.