Skip to content

Gli Essays di G. Orwell: problemi traduttologici

Informazioni tesi

  Autore: Carlo Sirello
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1999-00
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Cristina Gatti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 133

Con questo lavoro ci si propone di prendere in esame alcune problematiche linguistiche emerse nell’analisi della resa traduttiva in italiano di quattro saggi di G. Orwell: Why I Write, Shooting an Elephant, Notes on Nationalism e Politics and the English Language. Tale analisi verrà preceduta da una trattazione della rilevanza delle traduzioni della Bibbia in rapporto alla nascita e allo sviluppo delle letterature armena, paleoslava e tedesca. Successivamente verrà brevemente ripercorsa l’affermazione della traduzione all’interno delle teorie linguistiche contemporanee, dallo strutturalismo di De Saussure fino all’avvento della linguistica testuale.
Il terzo capitolo sarà incentrato sulla trattazione di alcune problematiche linguistiche e sull’analisi della resa traduttiva. Il primo argomento affrontato sarà la modalità: verranno introdotte le modalità epistemica e deontica, nonché la classificazione secondo l’interpretazione soggettiva o oggettiva delle proposizioni deontiche ed epistemiche. Seguirà una trattazione di alcuni verbi modali inglesi ed italiani, ed infine l’analisi della resa traduttiva dei modali nei quattro saggi considerati. In un secondo tempo verranno trattati i problemi legati alla traduzione in italiano di alcuni tempi verbali inglesi. Per questo motivo saranno esposte alcune considerazioni preliminari riguardo alla distinzione tra tempo cronologico e tempo grammaticale, e agli usi di alcuni tempi verbali inglesi ed italiani. Verranno infine affrontati alcuni problemi traduttivi concernenti la resa traduttiva di alcune unità linguistiche: nomi, verbi, sintagmi nominali e verbali.
Come conclusione di questo nostro lavoro verrà presentata una serie di interventi tratti da articoli, dal carteggio privato e dai diari di alcuni autori italiani che si sono occupati di traduzione e nei quali è più viva la sensibilità ai problemi e ai metodi della traduzione. Gli autori considerati sono cinque: Ugo Foscolo e Giacomo Leopardi per quanto riguarda il secolo scorso, Elio Vittorini, Cesare Pavese e Corrado Alvaro per quanto riguarda invece il nostro secolo.
Nel caso di Foscolo, verrà presentato un passo della Notizia intorno a Didimo Chierico nel quale l’autore dà una testimonianza dello scrupolo con cui intraprese la traduzione del Sentimental journey di Sterne, e successivamente sarà concesso più ampio spazio a brani tratti dal saggio Sulla traduzione dell’Odissea, nei quali l’autore commenterà gli errori semantici e stilistici contenuti in tre traduzioni dell’opera di Omero.
Giacomo Leopardi, grazie alla sua solidissima competenza filologica e alle svariate traduzioni degli antichi, saprà fornire alcune preziose osservazioni sulla traduzione all'interno dello Zibaldone.
Di Elio Vittorini verrà presentata una nutrita raccolta di testi proveniente dalla sua corrispondenza con amici, editori, collaboratori, scrittori e funzionari governativi. Nella lettere riportate l’autore racconterà alcuni aspetti della sua attività traduttiva: gli inizi difficili, la censura fascista e le vicende editoriali dell’Americana, i rapporti con gli altri autori che collaborarono alla sua opera editoriale, ecc.
Il principale contributo di Pavese consisterà nella valutazione a posteriori da lui effettuata sulle traduzioni proprie e di altri autori durante il regime fascista. Il titolo del paragrafo a lui dedicato (“Ritorno all’uomo”) rimanda ad un suo famoso articolo pubblicato appena finita la guerra in cui giustificò le scelte intraprese negli anni passati mostrando il valore culturale e umano che le contraddistinse e considerandole un presupposto indispensabile per la rinascita della cultura e della vita civile italiane.
L’ultimo autore-traduttore proposto sarà Corrado Alvaro. Ritroveremo negli articoli dello scrittore e giornalista calabrese una critica severa e puntuale alle traduzioni delle opere teatrali circolanti in Italia nel dopoguerra. La loro scarsa qualità verrà indicata come uno dei motivi del progressivo impoverimento della lingua italiana, che rischia di adattarsi passivamente al loro stile sciatto e innaturale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Con questo lavoro ci si propone di prendere in esame alcune problematiche linguistiche emerse nell’analisi della resa traduttiva in italiano di quattro saggi di G. Orwell: Why I Write, Shooting an Elephant, Notes on Nationalism e Politics and the English Language. Tale analisi verrà preceduta da una trattazione della rilevanza delle traduzioni della Bibbia in rapporto alla nascita e allo sviluppo delle letterature armena, paleoslava e tedesca. Successivamente verrà brevemente ripercorsa l’affermazione della traduzione all’interno delle teorie linguistiche contemporanee, dallo strutturalismo di De Saussure fino all’avvento della linguistica testuale. Il terzo capitolo sarà incentrato sulla trattazione di alcune problematiche linguistiche e sull’analisi della resa traduttiva. Il primo argomento affrontato sarà la modalità: verranno introdotte le modalità epistemica e deontica, nonché la classificazione secondo l’interpreta- zione soggettiva o oggettiva delle proposizioni deontiche ed epistemiche. Seguirà una trattazione di alcuni verbi modali inglesi ed italiani, ed infine l’analisi della resa traduttiva dei modali nei quattro saggi considerati. In un secondo tempo verranno trattati i problemi legati alla traduzione in italiano di alcuni tempi verbali inglesi. Per questo motivo saranno esposte alcune considerazioni preliminari riguardo alla distinzione tra tempo cronologico e tempo grammaticale, e agli usi di alcuni tempi verbali inglesi ed italiani. Verranno infine affrontati alcuni problemi traduttivi concernenti la resa traduttiva di alcune unità linguistiche: nomi, verbi, sintagmi nominali e verbali. Come conclusione di questo nostro lavoro verrà presentata una serie di interventi tratti da articoli, dal carteggio privato e dai diari di alcuni autori italiani che si sono occupati di traduzione e nei quali è più viva la sensibilità ai problemi e ai metodi della traduzione. Gli autori considerati sono cinque: Ugo Foscolo e Giacomo Leopardi per quanto riguarda il secolo scorso, Elio Vittorini, Cesare Pavese e Corrado Alvaro per quanto riguarda invece il nostro secolo. Nel caso di Foscolo, verrà presentato un passo della Notizia intorno a Didimo Chierico nel quale l’autore dà una testimonianza dello scrupolo con cui intraprese la traduzione del Sentimental journey di Sterne, e successivamente sarà concesso più ampio spazio a brani tratti dal saggio Sulla traduzione dell’Odissea, nei quali l’autore commenterà gli errori semantici e stilistici contenuti in tre traduzioni dell’opera di Omero.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

linguistica
modal verbs
tempi verbali
traduzione
george orwell
elio vittorini
corrado alvaro
cesare pavese
ugo foscolo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi