Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un'applicazione di Yasper e Woped per la modellazione ed analisi di processi di business

Le aziende devono modificare la loro organizzazione per cogliere le nuove opportunità, rimanere nel mercato e conquistare quella soglia di produttività al di sotto della quale non è più consentito sopravvivere. In questo contesto si inseriscono i processi di business, quali mezzi per il raggiungimento degli obiettivi economici di un’azienda ed è facile intuire che il ruolo rivestito dai processi di business è di cruciale importanza. Infatti, la qualità dei processi di business oggi fornisce il più importante punto di differenziazione competitiva, poiché l’esecuzione efficace ed efficiente dei processi consente all’azienda di accelerare l’introduzione di nuovi prodotti, ridurre i costi, migliorare il servizio al cliente e di reagire meglio all’evoluzione dei mercati. Un’organizzazione è caratterizzata da un certo numero di processi indispensabili per poter raggiungere i propri obiettivi economici. Un processo di business è una serie di passi per realizzare un prodotto o fornire un servizio. Ecco perché il ruolo dei processi di business in questi ultimi anni è stato ridefinito ulteriormente. Infatti sono stati progettati e realizzati alcuni sistemi informatici denominati workflow management systems (WFMS) che supportano la gestione automatica dei processi di business dalla loro modellazione alla loro esecuzione, in particolare un processo di business è solitamente modellato e analizzato prima del suo sviluppo ed esecuzione da appositi strumenti che un WFMS fornisce. Differenti strumenti di modellazione sono stati introdotti e correntemente disponibili. Fra questi, quelli basati sulle reti di Petri incorporano notevoli vantaggi derivanti principalmente dal formalismo delle reti di Petri. Le tre principali motivazioni per cui molti linguaggi di workflow sono basati sulle reti di Petri sono: il formalismo semantico (nonostante la natura grafica), l’essere basati sugli stati, piuttosto che solo sugli eventi e l’abbondanza di tecniche di analisi.

Mostra/Nascondi contenuto.
___________________________________________________ ____Introduzione 4 Introduzione Le aziende devono modificare la loro organizzazione per cogliere le nuove opportunità, rimanere nel mercato e conquistare quella soglia di produttività al di sotto della quale non è più consentito sopravvivere. In questo contesto si inseriscono i processi di business, quali mezzi per il raggiungimento degli obiettivi economici di un’azienda ed è facile intuire che il ruolo rivestito dai processi di business è di cruciale importanza. Infatti, la qualità dei processi di business oggi fornisce il più importante punto di differenziazione competitiva, poiché l’esecuzione efficace ed efficiente dei processi consente all’azienda di accelerare l’introduzione di nuovi prodotti, ridurre i costi, migliorare il servizio al cliente e di reagire meglio all’evoluzione dei mercati. Un’organizzazione è caratterizzata da un certo numero di processi indispensabili per poter raggiungere i propri obiettivi economici. Un processo di business è una serie di passi per realizzare un prodotto o fornire un servizio. Ecco perché il ruolo dei processi di business in questi ultimi anni è stato ridefinito ulteriormente. Infatti sono stati progettati e realizzati alcuni sistemi informatici denominati workflow management systems (WFMS) che supportano la gestione automatica dei processi di business dalla loro modellazione alla loro esecuzione, in particolare un processo di business è solitamente modellato e analizzato prima del suo sviluppo ed esecuzione da appositi strumenti che un WFMS fornisce. Differenti strumenti di modellazione sono stati introdotti e correntemente disponibili. Fra questi, quelli basati sulle reti di Petri incorporano notevoli vantaggi derivanti principalmente dal formalismo delle reti di Petri. Le tre principali motivazioni per cui molti linguaggi di workflow sono basati sulle reti di Petri sono: il formalismo semantico (nonostante la natura grafica), l’essere basati sugli stati, piuttosto che solo sugli eventi e l’abbondanza di tecniche di analisi. In questa tesi proponiamo la descrizione di due tool di modellazione e analisi di workflow(Yasper e Woped) basati su reti di Petri, e la loro concreta applicazione per lo sviluppo di un caso di studio con l’obiettivo di confrontare i due tool utilizzati nonché i loro vantaggi e svantaggi. Il processo di business da noi trattato affonda le sue radici in ambito bancario, e più precisamente è relativo

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Statistiche

Autore: Luigi Antonio Riggio Contatta »

Composta da 66 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 416 click dal 06/06/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.