Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Politiche di inclusione sociale con particolare attenzione alla situazione abruzzese

Il lavoro svolto ha avuto come obiettivo principale l'individuazione di tutte le componenti che riguardano "l'inclusione sociale" tra i diversi soggetti "deboli". Portando effettivamente a dimostrare come l'Europa e l'Italia, attuano le loro politiche di integrazione, e su come la crisi economica, in tutti i suoi risvolti, abbia amplificato il problema, anche su quelle persone, che una volta si potevano nominare "privilegiati". Si è visto che solo grazie all'attuazione delle politiche sociali, prima tra tutte quella connessa al principio di sussidiarietà, si può uscire da questo disagio, analizzando sostanzialmente le problematiche delle persone "deboli" in ogni loro ambito.

Tutti i Paesi industrializzati, di conseguenza, hanno dovuto cambiare i loro piani di organizzazione economica e sociale, trovandosi a dover affrontare il periodo difficile connesso alla crisi.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione In questo lavoro ho cercato di evidenziare un problema molto sentito ai giorni nostri, in molti Paesi del mondo: l‟integrazione sociale. Mi sono proposto di delineare un quadro complessivo che riguarda il modo in cui, l‟Europa, l‟Italia, e in particolare la Regione Abruzzo, nell‟ambito dell‟integrazione sociale, trattano i temi di esclusione e inclusione nei vari ambienti. Nel primo capitolo ho provveduto ad elencare la differenza tra l‟esclusione generica e specifica, mettendo anche in evidenzia un altro problema come quello della povertà, suddivisa in procedurale e sostanziale; per poi proseguire sul tema dell‟esclusione Europea, parlando “dell’Anno Europeo della lotta alla povertà e all’esclusione sociale”, con i suoi obiettivi generali e specifici, e delle sue azioni contro la lotta dell‟esclusione, fino ad arrivare all‟esclusione in Italia, mostrando anche qui, gli obiettivi e le azioni. Infine viene riportata un‟ indagine ISTAT riguardante la povertà delle famiglie. Nel secondo capitolo, ho descritto il welfare e i suoi cambiamenti nel tempo, con tutte le sue problematiche avute negli ultimi anni e su come le politiche Europee e Italiane possano risanare il distacco tra “privilegiatiti e non”. Ho messo in risalto, infine, alcune forme di iniziative per risanare il problema “crisi”, nelle economie, che ha portato molti scombussolamenti nelle persone, portandole a vivere una vita al limite del vivibile, facendo anche un

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Roberto Campanile Contatta »

Composta da 58 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1732 click dal 06/06/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.