Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Russia di Putin attraverso la stampa italiana (2000 - 2007)

La mia ricerca ha come tema d’indagine le vicende della Federazione Russa sotto Vladimir Putin, analizzate attraverso la stampa italiana. L’arco cronologico preso in considerazione corrisponde sostanzialmente ai due mandati presidenziali di Putin (marzo 2000-marzo 2008): partendo da una breve premessa sulla fase immediatamente precedente la sua prima elezione – utile a fare il punto sui convulsi momenti finali della presidenza Eltsin – l’analisi prende in considerazione la situazione russa fino al dicembre 2007, quando, a pochi mesi dello scadere del secondo incarico di Putin, fu da lui stesso avanzata l’investitura di Dmitrij Medvedev come suo
successore alla presidenza, poco prima della tornata elettorale del marzo 2008. Come fonte principale della mia ricerca ho preso in considerazione quattro quotidiani: il “Corriere della Sera”, “La Repubblica”, “Il Giornale” ed “il Manifesto”.
Il lavoro è suddiviso in due parti, alle quali fa da preambolo una sintetica ricostruzione della storia personale di Vladimir Putin prima dell’elezione a Presidente della Federazione Russa. Nella prima parte, l'attenzione viene rivolta ai rapporti internazionali, ovvero alle relazioni
intrattenute dalla Federazione Russa con gli Stati Uniti, l'Unione Europea ed il suo cosiddetto “estero vicino” (Georgia, Ucraina, Paesi baltici e centro-asiatici). Un capitolo specifico è dedicato alla Cecenia ed alla guerra combattuta quasi ininterrottamente da più di dieci anni sul suo territorio fra indipendentisti ceceni e forze militari russe.
Nella seconda parte, invece, lo sguardo si sposta sulle vicende interne alla Federazione, con particolare attenzione alle dinamiche di costruzione del sistema di potere di Putin. Dagli uomini che in questi ultimi otto anni hanno governato a fianco del Presidente si passerà ad analizzare le vicende di coloro che sono stati invece allontanati dal potere, come i cosiddetti “oligarchi”
(esponenti della classe dirigente economica divenuti miliardari nell'era Eltsin); dagli omicidi eccellenti – soprattutto di giornalisti – oramai divenuti triste consuetudine della cronaca russa, si passerà ad occuparci delle forti limitazioni alle libertà individuali e collettive imposte dal Parlamento con leggi che hanno veramente poco di democratico.

Mostra/Nascondi contenuto.
"  #$$#   ##    # """  % # H=  =>>>0        *       " "% =  L#  D   "  =>>>  F)GG  (   9         D    "=>>>9   * @ >  2 #     #   =H "=>>>* F "  #    *   ==  =H"" =K  " =>>>   G /   *    @    =& "=>>>       =>>K " "   1 5 L   4=& "  #         1 5         #        $    $T+      T<"3 "         #             L -""    '     '   2   ?    ,+  -.   > >! !SSJJJ  S b S+  SLSb9  SH=S    H=

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Alessandro Lanzuise Contatta »

Composta da 337 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 987 click dal 09/06/2011.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.