Skip to content

Le risorse paesaggistiche della Fattoria di Montepaldi - analisi storica e proposte di gestione

Informazioni tesi

  Autore: Mariella Russo
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Agraria
  Corso: Scienze Forestali ed Ambientali
  Relatore: Mauro Agnoletti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 88

La fattoria di Montepaldi si estende per un'area di circa 320 ettari sulle colline di San Casciano vicino Firenze.
Proprietà della famiglia Corsini fin dal 1627, oggi la fattoria è posseduta dalla Facoltà dell'Agraria dell'Università di Firenze.
La tesi analizza le trasformazioni del paesaggio dal 1832 al 2002, indagando attraverso analisi storiche ed elaborazioni cartografiche con il supporto di software GIS, sulle cause reali del cambiamento che hanno determinato la perdita di molti elementi caratteristici tradizionali del paesaggio toscano, ma allo stesso tempo proponendo di ripristinarli nei nuovi orientamenti gestionali.
L'autrice crede che i miglioramenti tecnologici nell'agricoltura e nella selvicoltura in Toscana dovrebbero essere sviluppati parallelamente alla conservazione delle risorse paesaggistiche. Questo non solo perché il paesaggio è un valore cruciale per la sostenibilità nei paesi del Mediterraneo, ma anche perché rappresenta un elemento fondamentale per la competitività del sistema rurale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 2 1. INTRODUZIONE La tutela del paesaggio è uno dei problemi che si pongono all‟attenzione della pianificazione territoriale, essendo ormai una priorità riconosciuta da numerose normative a livello europeo, nazionale e regionale. L‟applicazione di leggi e regolamenti deve comunque misurarsi con la carenza di criteri di conservazione, valutazione e gestione che tengano conto delle dinamiche in atto nel territorio rurale. Il paesaggio è infatti oggetto di continue trasformazioni impresse dallo sviluppo socio- economico, che stanno progressivamente modificando le sue caratteristiche strutturali, agendo sui meccanismi evolutivi attraverso il mutamento del tessuto economico, degli indirizzi produttivi e delle tecniche di lavoro impiegate nel settore agrario e forestale. Alcuni degli effetti più importanti riguardano la modificazione di sistemi forestali che in passato erano soggetti ad un continuo intervento da parte dell‟uomo per il loro mantenimento e che oggi invece, sono abbandonati a sé stessi. Ciò avviene anche per il settore agricolo, dove la specializzazione delle colture ha causato notevoli cambiamenti con la graduale scomparsa di elementi fondamentali per la caratterizzazione del territorio rurale (es. colture promiscue, alberature, terrazzamenti), compromettendo inoltre, la funzione di protezione idrogeologica che la loro gestione assicurava. L‟elevata diversità paesaggistica del passato, parte essenziale della biodiversità complessiva, era legata ad una vasta gamma di produzioni tipiche su piccola scala, la cui riscoperta e valorizzazione costituisce, oggi, un punto fondamentale di un serio programma di conservazione che non può che collegarsi ad un diverso modello di intendere il concetto di sviluppo. La proposta di iniziative efficaci per la difesa del paesaggio sembra tuttavia scontrare un‟ancora insufficiente percezione del suo contributo nello sviluppo economico regionale. In realtà il turismo toscano trova nel paesaggio uno dei principali elementi di attrazione, come conferma la crescita dell‟agriturismo, un‟attività che influenza positivamente anche l‟economia delle aree marginali, dove assume un‟importanza maggiore rispetto a quella delle aree turistiche principali come città d‟arte e zone termali. Da questo punto di vista la componente forestale rappresenta un elemento essenziale della qualità del paesaggio regionale, la cui importanza viene percepita da residenti e turisti, come dimostrano indagini recenti (Agnoletti, 2002).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

valorizzazione del paesaggio
pianificazione rurale
evoluzione del paesaggio
paesaggio
gis

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi