Skip to content

Screening delle patologie tiroidee nel territorio Sannita-Irpino e monitoraggio del loro decorso

Informazioni tesi

  Autore: Carmen Notariello
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Scienze Biotecnologiche
  Corso: Biotecnologie per la Salute - curriculum medico -
  Relatore: Olga Scudiero
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 56

La mia tesi è il risultato di un lavoro condotto per un arco di tempo di tre mesi su un campione di 200 persone di età compresa tra i 6 e gli 80 anni residenti nel bacino d'utenza della città di Benevento e dei paesi limitrofi. Scopo principale dell'elaborato è stato quello di individuare l'eventuale percentuale di remissione delle patologie tiroidee che riusultano essere particolarmente diffuse nei suddetti territori. Sono stati effettuati prelievi sanguigni a pazienti con patologia conclamata e sotto controllo farmacologico e ai loro familiari; laddove è stata rilevata una concentrazione superiore o inferiore agli intervalli di riferimento dei marcatori tiroidei (misurati con le metodiche immunometriche e grazie all'innovativo usa dei biochip), si è proceduto con indagini strumentali. I risultati ai quali si è pervenuti sono stati alquanto promettenti ma molto deve essere ancora fatto, sia da un punto di vista terapeutico che da un punto di vista analitico-laboratoriale, per quel che riguarda le patologie tumorali che interessano la sfera tiroidea, affinchè si possa essere soddisfatti nel registrare una remissione quasi totale della malattia.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 1. INTRODUZIONE 1.1 La ghiandola tiroidea e il suo metabolismo La tiroide (figura 1) è una ghiandola endocrina, e quindi a secrezione interna, di grandi dimensioni, l’unica di tipo follicolare (costituita cioè da strutture approssimativamente sferiche piene di colloide), atta a mantenere il metabolismo dei tessuti in condizioni ottimali per le funzioni fisiologiche dell’organismo. E’ situata nella regione sottoioidea. E’ formata da due lobi piriformi, destro e sinistro, uniti da una ristretta parte trasversale che prende il nome di istmo, da cui può dipartire (30-50% dei casi) un prolungamento parenchimale, il processo piramidale, che si staglia in alto spostato verso sinistra e che può raggiungere l’osso ioide. L’organo ha un colorito rosso bruno, superficie liscia, consistenza molle e misura 7 cm di larghezza, 3 cm di altezza e 0,5-2 cm di spessore, mentre il peso medio è di 20 g anche se si presenta minore nel bambino e maggiore nella donna incinta. Dal punto di vista anatomo-microscopico l’unità fondamentale è il follicolo, di forma cubica, che delimita la cavità follicolare. La ghiandola produce tre ormoni fondamentali per lo sviluppo e il metabolismo corporeo; è il centro di riserva dello iodio, fondamentale per la sintesi degli ormoni tiroidei, i quali stimolano il consumo di O2 nelle cellule dell’organismo, regolano il metabolismo dei lipidi e dei carboidrati e condizionano la crescita e lo sviluppo sessuale. Sono prodotti dalle cellule follicolari o tireociti, sotto stimolo ipofisario: si tratta di dipeptidi iodati derivanti dalla tirosina, la tetraiodotironina (tiroxina) o T4, prodotta in maggior quantità, che rappresenta l’80% della produzione totale, e la triiodotironina o T3; la loro entrata in circolo e il successivo legame alle proteine plasmatiche, è dovuta ad idrolisi dei

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

tecniche diagnostiche
biotecnologie
screening
tiroide
anticorpi monoclonali
ipertiroidismo
patologie tiroidee
ipotiroidismo
immunofluorimetria
ormoni tiroidei
asse ipotalamo-ipofisi-tiroide
anticorpi tiroidei
metabolismo tiroideo
indagini strumentali
biochip
marcatori tiroidei
iodio
immunoenzimatica
retta di calibratura
immunofluorescenza indiretta
elisa
t4
tsh
t3

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi