Skip to content

Giovani in Europa, giovani per l’Europa attraverso il programma Youth in Action 2007-2013: il ruolo del volontariato e dell’educazione non formale nell’integrazione europea

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Balmas
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Scienze Politiche
  Relatore: Paolo Caraffini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 277

L'elaborato parte dall’analisi delle politiche giovanili europee e le relative correlazioni che emergono dai temi dell’educazione, della formazione professionale e del volontariato, considerato come strumento politico che favorisce la cittadinanza attiva, la coesione sociale, la solidarietà; l’istruzione non formale e informale.
La Commissione Europea, sviluppando il programma Youth in Action e, con l’azione 2 (il Servizio Volontario Europeo) si propone, attraverso il volontariato, di promuovere la cittadinanza attiva dei giovani, sviluppare un senso di solidarietà e tolleranza per rafforzare la coesione sociale nell’Unione europea e di accrescere la comprensione reciproca tra i giovani, permettendo a ragazzi dai 18 ai 30 anni di svolgere un periodo di volontariato in un paese diverso da quello di residenza.
Tale programma supera il concetto classico di volontariato come mero progetto sociale: da una parte rafforza i valori europei e, dall’altra è considerato un progetto di apprendimento attraverso il quale il volontario sviluppa capacità personali e professionali. Tale caratteristica fondamentale, distingue lo SVE dalle altre forme di volontariato sporadico o condotte nel tempo libero e lo carica di significato. In questo senso lo SVE può essere definito come learning service, un vero e proprio servizio di apprendimento con il quale, attraverso metodi non formali, i giovani volontari migliorano e/o acquisiscono competenze per il loro sviluppo personale, educativo e professionale, migliorando al contempo la loro integrazione nella società.
Lo scopo di questa ricerca è di investigare come i giovani volontari e le organizzazioni che promuovono lo SVE percepiscono tale progetto e se effettivamente contribuisce a formare nei giovani un senso di appartenenza all’Europa. Inoltre viene indagato il livello di influenza nella costruzione/decostruzione del concetto di cittadinanza europea nei giovani.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 INTRODUZIONE In questa tesi ho deciso di occuparmi delle politiche giovanili focalizzando la ricerca da un punto di vista europeo, analizzando in particolare il programma Youth in Action (YiA) 2007-2013 e come i suoi obiettivi agiscono nel concreto e costruiscono, talvolta modificano, la percezione dell’Europa da parte dei giovani europei ma non solo (paesi come la Turchia, ad esempio, non fanno parte dell’Unione europea – UE, ma sono a tutti gli effetti Paesi partecipanti al programma). È stato utilizzato un approccio che si avvale del confronto a differenti livelli profondamente collegati fra loro: si va infatti dal livello internazionale, a quello europeo, per poi passare al livello nazionale (analizzando in particolare la situazione in Italia), fino a quello locale, focalizzando l’attenzione sulla città di Torino. L’argomento trattato è per me di particolare importanza in quanto, personalmente, oltre a valutare positivamente il prezioso valore aggiunto che i programmi giovanili europei hanno nei confronti dell’educazione giovanile, sia a livello formale che non formale, mi trovo attualmente in Galles a svolgere tale esperienza nell’ambito dell’azione 2 del programma YiA in qualità di volontaria europea per 11 mesi, con la preziosa opportunità di conoscere tale programma dall’interno e percepirne gli effetti in prima persona. Questo lavoro consta di due parti principali: una teorica e una sperimentale. Quest’ultima è il frutto di interviste che hanno coinvolto le diverse parti interessate dal programma Europeo Youth in Action: i giovani volontari, ragazzi dai 18 ai 30 anni che hanno deciso di partire per un periodo minimo di 1 mese sino a 12 mesi per svolgere all’estero, precisamente nei paesi partecipanti al programma, un servizio di volontariato in un ambito di loro forte interesse. A tali giovani è stato proposto un questionario articolato che chiedeva loro di raccontare l’esperienza dai differenti punti di vista: crescita personale, acquisizione di competenze lavorative, significato di cittadinanza europea e l’interessamento verso l’Europa e le sue istituzioni. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i ragazzi che hanno dedicato tempo e dedizione alla compilazione del mio questionario di ricerca. Ho deliberatamente chiesto ai ragazzi di compilare il questionario nella lingua in cui sentivano di potersi esprimere con maggiore padronanza fra italiano, inglese, francese, spagnolo e portoghese per permettere loro di esprimersi nella miglior maniera e il più liberamente possibile. Ho avuto inoltre la possibilità di condurre ulteriori interviste “face to face” a differenti personalità che gestiscono “dietro le quinte” una parte del Servizio Volontario Europeo (SVE)

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

volontariato
gioventù
europa
apprendimento
competenze
cittadinanza europea
solidarietà
giovani
volontario
servizio
cittadinanza attiva
integrazione sociale
europeo
servizio civile
politiche giovanili
educazione non formale
youth in action
appartenenza all'europa
sve
valori europei
evs

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi