Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'incidente stradale come mezzo di suicidio. Tecniche investigative e profilo criminologico della vittima.

Analisi del suicidio e dei mezzi utilizzati per compierlo. incidente stradale come mezzo di suicidio. Tecniche investigative e utilizzo dell'infortunistica stradale per analizzare il fatto e appurare se si tratti di suicidio o di incidente stradale. Ricerca di particolari che evidenziano l'intento suicida. Profilo criminologico di colui che persegue il suicidio. Differenze tra l'interpretazione sociologica e psicanalitica sul tema del suicidio. Malattie psichiatriche e disagio giovanile. Ruolo delle istituzioni nella prevenzione del suicidio.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Suicidio: procurarsi la morte per mano propria. Questa scarna ed elementare definizione contiene in sé una forte carica di angoscia. Compassione o rabbia, condanna o rispetto, sono sicuramente questi i contrastanti sentimenti che hanno da sempre suscitato nell’uomo l’interesse per questo atto senza appello. Questa immagine 1 , opera sublime, è quella che meglio ritengo esprima quel senso di disperazione che il suicidio genera. 1 Edvard Munch, l’Urlo, 1893, Galleria Nazionale, Oslo. “Camminavo lungo la strada con due amici quando il sole tramontò, il cielo si tinse all'improvviso di rosso sangue. Mi fermai, mi appoggiai stanco morto ad un recinto. Sul fiordo nero-azzurro e sulla città c'erano sangue e lingue di fuoco. I miei amici continuavano a camminare e io tremavo ancora di paura... e sentivo che un grande urlo infinito pervadeva la natura. »

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Roberto Balzi Contatta »

Composta da 129 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2433 click dal 07/06/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.