Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il legame sociale tra individuo e organizzazione lavorativa

Quanto sia difficoltosa la vita in una organizzazione credo sia percepito da ogni persona che opera in essa; e questo pur senza approfondire i meccanismi che la rendono tale. La conferma è venuta poi dal contributo della psicologia dinamica che, con i vari autori che si sono occupati di queste tematiche e che sono menzionati in alcune loro teorie specifiche, ha rilevato, attraverso lo studio della psiche, la complessità dell'individuo e del rapporto che intrattiene entro l'organizzazione. L'aspirazione di tutti è che nell'ambito delle organizzazioni di cui siamo membri sia sempre più soddisfacente e piacevole la nostra presenza, la nostra partecipazione; che questo possa avvenire è una ricerca che ognuno di noi deve continuamente fare.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Quanto sia difficoltosa la vita in una organizzazione credo sia percepito da ogni persona che opera in essa; e questo pur senza approfondire i mecca- nismi che la rendono tale. La conferma è venuta poi dal contributo della psicologia dinamica che, con i vari autori che si sono occupati di queste te- matiche e che sono menzionati in alcune loro teorie specifiche, ha rilevato, attraverso lo studio della psiche, la complessità dell'individuo e del rapporto che intrattiene entro l'organizzazione. L'aspirazione di tutti è che nell'ambito delle organizzazioni di cui siamo membri sia sempre più soddisfacente e piacevole la nostra presenza, la nostra partecipazione; che questo possa av- venire è una ricerca che ognuno di noi deve continuamente fare. L'evoluzio- ne verificatasi relativamente agli studi del rapporto tra l'individuo e la pro- pria organizzazione lavorativa a partire dalla prima rivoluzione industriale ai giorni nostri sembrava orientata ad una sempre maggiore considerazione del lavoratore in quanto persona con determinate esigenze ed aspirazioni; ma ad un esame attuale dei fatti non sembra che l'impostazione iniziale, tipica- mente quella classica tayloristica, abbia subito sostanziali modifiche; si sono probabilmente modificate soltanto le modalità di applicazione di quella teo- ria. Già subito dopo le scoperte di E. Mayo nelle sue ricerche alla Western Electric Co. furono sottoposte a pesanti critiche le applicazioni delle sue teorie, in quanto furono considerate come un modo più sofisticato per otte- nere dal lavoratore un maggior rendimento. Ciò che l'organizzazione richie- de sempre al lavoratore è il maggior rendimento possibile ad un relativo costo minore possibile dati certi strumenti e date certe condizioni ambienta-

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Elio Zonca Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1755 click dal 10/06/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.