Skip to content

Il film-panettone e il presente: forme dell'intertestualità nella serie di film ''Vacanze di Natale''

Informazioni tesi

  Autore: Marco Murgia
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della Comunicazione
  Relatore: Paolo Leonardi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 173

Non una tesi critica sul valore cinematografico dei tanto bistrattati film-panettone ma uno studio su come queste pellicole siano strettamente interconnesse con l'attualità: degli instant movie che ogni anno vengono costruiti attorno ai fenomeni sociali del momento, fenomeni sociali che naturalmente possono spaziare fra i più svariati ambiti dell'attualità (musica, cinema, attualità, cronaca rosa, politica) e che fanno diventare questi film delle importanti testimonianze per capire "lo spirito del proprio tempo". Non a caso il ciclo di vita di queste pellicole è assai breve: se ogni anno si posizionano fra i primi posti dei botteghini cinematografici, successivamente finiscono quasi subito nel dimenticatoio, e negli anni successivi si registrano pochi passaggi televisivi con audience nettamente inferiori rispetto alle pellicole che avevano surclassato al cinema (nella tesi sono riportati i confronti dei dati auditel forniti da Rai e Mediaset).
Lo studio prende in esame tutte le pellicole della serie "Vacanze di Natale" prodotte dalle Filmauro di De Laurentiis, dal primo omonimo del 1983 fino a "Natale in India" del 2003. Per ogni film sono elencate tutte le forme di intertestualità (e di intermedialità) presenti nelle pellicole esaminate.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Capitolo I Introduzione 1.1 Obiettivi della ricerca Natale sul Nilo è stato il film che nella stagione 2002-2003 si è piazzato al primo posto assoluto nella classifica degli incassi cinematografici: sono stati ben 4.613.135 1 gli spettatori accorsi nelle sale per assistere alle nuove avventure della fortunata coppia composta da Massimo Boldi e da Christian De Sica. Se ovviamente non era una novità che il film di Natale della Filmauro riuscisse ad ottenere buoni risultati al botteghino, nessuno si aspettava un exploit simile anche perché nella stessa stagione uscivano nelle sale avversari temibili, e favoriti in partenza, sia italiani (Pinocchio, La leggenda di Al, John & Jack) che stranieri (i secondi capitoli di Harry Potter, Il Signore degli Anelli e di Matrix). Questo risultato ovviamente non è passato inosservato ma anzi ha scatenato una lunga serie di dibattiti su tutti i mass media; non solo i critici specializzati ma anche molti giornalisti “di costume” hanno cercato di capire il perché di questo grande successo: da una parte c‟è chi ha inveito come al solito contro la bassezza qualitativa del film o contro la sua facile prevedibilità, e c‟è chi addirittura si è messo a contare le parolacce presenti nel film 2 ; d‟altronde la stragrande maggioranza dei critici cinematografici non ha mai amato molto i film della coppia Boldi-De Sica ed è raro trovare una recensione che non sia stroncatura 3 . Dall‟altra parte c‟erano coloro che invece hanno applaudito tale risultato sottolineando la bravura e l‟affiatamento dei due protagonisti e la capacità consolidata di regista e sceneggiatori, e c‟è stato anche chi brindava felice per il ritorno del cosiddetto filone 1 Fonte: Ciak n°8/2003. I dati sono aggiornati al 7/7/2003 2 Vedi l‟articolo di Beppe Severgnini “Cento volgarità nel film di Natale, il cattivo gusto non ha argini” apparso sul Corriere della sera del 28/12/2002 3 Basti pensare al clamore suscitato dai lettori quando Stefano Della Casa “osò” recensire positivamente Merry Christmas su Ciak. Si vedano il n° 12/2001 per la recensione di Della Casa e il n° 1/2002 per i commenti dei lettori

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cine-panettone
ezio greggio
film-panettone
christian de sica
massimo boldi
fichi d'india
cinepanettone
jerry calà
neri parenti
aurelio de laurentiis
enrico oldoini
merry christmas
natale in india
natale sul nilo
carlo vanzina
instant movie
intertestualità
filmauro
enzo salvi
citazioni
intermedialità
commedia
vacanze di natale
product placement

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi