Skip to content

Traduzione e commento di tre racconti sulla Wendezeit

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Bazolli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Scienze della mediazione linguistica
  Relatore: Marcella Costa
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 88

La tesi consiste nella traduzione dal tedesco all'italiano di 3 racconti sulla Wendezeit, ossia il periodo posteriore alla caduta del muro di Berlino. è presente anche un commento sulle scelte traduttive e sui problemi riscontrati nel corso della traduzione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
VIOLA ROGGENKAMP >> Ich fahre da durch!<< Wir kamen von Auschwitz. >> Das kannst du doch nicht so einfach hinschreiben.<< Aber es war so, und die Geschichte hatte wirklich auch ihre komischen Seiten. Weil meine Mutter behauptete, sie könne im Dunklen besser sehen als ich. >> Und au β erdem ist das schlie β lich mein Auto, du hast mich nie an dein Steuer gelassen, jetzt fahre ich.<< Darum also fuhr sie auf der Rückfahrt von Polen durch die DDR, und so kamen wir, ohne es zu merken, von der Transitstrecke Richtung Hamburg ab. >> Du warst eingeschlafen. Deswegen. Du hast die ganze Zeit geschlafen.<< Ich? Eingeschlafen? Während sie fuhr? Die Transitstrecke war zum Einschlafen. Ich war vielleicht kurz eingenickt. Man fuhr und fuhr, ohne sich zu bewegen, immer schön hundert, und so stand man auf der Stelle, während drau β en die DDR vorbeischlich. >> Das langweiligste Land der Erde.<< Das ist nicht von meiner Mutter. Das ist von dem DDR-Poeten Volker Braun. Auf keinem Autobahnschild war Hamburg angeschrieben. >> Die haben doch so getan, als existierten wir überhaupt nicht.<< Die Welt endete in Gudow/Zarrentin. Gudow war die erste Tankstelle im Westen, gleich hinter der Grenze. Aber wer kannte schon Gudow? Gudow hörte sich an wie DDR. Ihren Führerschein machte meine Mutter mit 65 Jahren, bald darauf starb mein Vater, was damit aber nichts zu tun hatte. Und danach fuhren wir nach Auschwitz. Meine Eltern hatten die Nazizeit in Polen überstanden. Mein deutscher Vater, ein kleiner kaufmännischer Angestellter in Krakau, hielt meine zukünftige Mutter, seine jüdische Geliebte, und deren Mutter, vor den Nazis versteckt, und auch vor den Polen. Nach seinem Tod wollte meine Mutter noch einmal dorthin. >> Das bin ich ihm schuldig.<< Eigentlich hatte er mit ihr nach Polen reisen wollen. Er hatte den Kontakt gehalten zu Freunden aus dem Widerstand. Sie hatte es immer hinausgeschoben. Nun fuhr ich mit ihr. >>Dann müssen wir durch die DDR.<< Meine Mutter verabscheute die DDR. Für sie war die DDR eine Fortsetzung von vielem, was sie an Deutschland zu hassen gelernt hatte. 2

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi