Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un particolare modello di associazione cristiana: Nomadelfia

La scelta di occuparmi della comunità Nomadelfia è stata dettata da un interesse e una curiosità personale. Avevo sentito parlare di questa comunità già da tempo, ho avuto la possibilità di assistere ad alcuni spettacoli e l’occasione di conoscere, grazie ad amici, alcune persone che avevano vissuto nella comunità.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Premessa Prima di introdurre l‘argomento della tesi, desidero sottolineare che la scelta di occuparmi della comunità Nomadelfia è stata dettata da un interesse e una curiosità personale. Avevo sentito parlare di questa comunità già da tempo, ho avuto la possibilità di assistere ad alcuni spettacoli e l‘occasione di conoscere, grazie ad amici, alcune persone che avevano vissuto nella comunità. Nutrivo, quindi, il desiderio di conoscerla meglio perchè rappresenta un ―mondo‖ apparentemente molto diverso dal mio. A parte questa curiosità personale, sono del parere che l‘analisi sociologico- giuridica di una comunità sia di per sé un tema interessante, che può riservare delle ―sorprese‖. La tesi di laurea è stata l‘occasione per affrontare, in modo sistematico ed il più obiettivo possibile questo tipo di analisi. La mia ricerca non ha alcuna pretesa di avere valore scientifico, tuttavia, ho cercato di seguire una metodologia che conducesse alla verifica di un‘ipotesi iniziale nello sforzo di non limitarmi alla descrizione di una realtà socio-giuridica. Desidero esprimere la mia gratitudine al prof. Alessandro d‘Avack , che ha accolto con favore l‘idea della tesi e mi ha seguito

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Vincenzo Ruggiero Contatta »

Composta da 316 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1261 click dal 23/06/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.