Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Programma di esercizio della stazione di Milano Centrale in funzione dell’attivazione dell’innesto della nuova linea Venezia

La realizzazione della nuova linea Venezia come collegamento alternativo alle linee esistenti tra le stazioni di Milano Centrale e Milano Lambrate, ha richiesto che il programma di esercizio della principale stazione milanese per l’orario 2010/2011 fosse progettato attentamente tenendo conto delle sue peculiarità infrastrutturali. Per permettere questo, sono stati analizzati tutti i movimenti dei treni inclusi quelli di manovra, che avvengono nell’impianto. Sono stati prodotti due scenari alternativi di utilizzo della nuova infrastruttura, la cui applicabilità è stata valutata attraverso l’utilizzo del simulatore ferroviario Opentrack che ha consentito di optare per lo scenario migliore per le esigenze di circolazione dell’impianto.

Mostra/Nascondi contenuto.
12 Introduzione Il lavoro proposto in questa tesi di laurea, è il frutto del tirocinio svolto presso la Struttura Esercizio della sede di Milano della società RFI, gestore dell’infrastruttura ferroviaria nazionale del gruppo Ferrovie dello Stato. L’obbiettivo di questo lavoro consiste nello studio del programma di esercizio della stazione di Milano Centrale in funzione del nuovo innesto indipendente della linea Venezia rispetto alla linea Bologna. La mia esperienza presso il Reparto Territoriale Movimento di Milano Centrale dall’aprile 2010 sino a gennaio 2011, ha permesso dapprima lo studio e la conoscenza dell’impianto ferroviario, condizione necessaria per procedere allo studio del programma di esercizio della stazione, entrato in vigore con il cambio orario 2010/2011 in data 12 dicembre 2010. La prima parte del lavoro, che corrisponde quanto sviluppato nel tirocinio durante il periodo maggio - giugno, consiste essenzialmente nella descrizione analitica dell’impianto, delle sue caratteristiche infrastrutturali e dell’organizzazione che sta alla base del processo produttivo all’interno della stazione. Segue una descrizione degli interventi infrastrutturali che sono stati realizzati e portati a compimento in data 27 giugno 2010. La seconda parte del lavoro di tesi, sviluppata nell’estate 2010, consiste nell’analisi di tutti le fasi di circolazione e manovra dei treni programmati nell’impianto di Milano Centrale. Lo studio del nuovo orario di servizio della stazione ha occupato tutta la parte terminale del 2010. In questo periodo sono stati sviluppati due scenari di esercizio, descritti dettagliatamente nell’ultimo capitolo della tesi. I due scenari sono stati successivamente oggetto di uno studio di simulazione, grazie alla collaborazione con l’Università di Trieste, svolto tramite l’utilizzo di un simulatore ferroviario sviluppato dal Politecnico Federale di Zurigo. I risultati ottenuti hanno permesso di valutare le diverse caratteristiche offerte dai due differenti scenari, col fine di procedere alla scelta del più performante da applicare al programma di esercizio della stazione rendendolo operativo al cambio dell’orario 2010/2011. I risultati delle simulazioni prodotte e le motivazioni che hanno portato alla scelta di uno dei due scenari sono descritte nella parte finale della tesi.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria

Autore: Giorgio Stabilini Contatta »

Composta da 153 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 585 click dal 23/06/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.