Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Problemi e prospettive del modello organizzativo divisionale

L’eterogenea moltitudine di forme organizzative riscontrabili nel sistema industriale può essere sintetizzata da tre fondamentali modelli: il modello elementare detto anche monocentrico o monofunzionale, quello funzionale detto anche plurifunzionale o decentrato con dipartimenti ed infine il modello divisionale conosciuto anche come multi divisionale o decentrato con divisioni operative autonome.
Quest’ultimo modello è nato dall’esigenza, sorta nelle imprese diversificate in più settori merceologici, di delegare alle singole unità operative dell’azienda, nella persona del direttore divisionale, il potere di prendere in modo autonomo decisioni inerenti l’indirizzo da dare alle specifiche produzioni.

Mostra/Nascondi contenuto.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giovanni Torri Contatta »

Composta da 299 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1482 click dal 25/08/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.