Skip to content

Study of electronic structure of carbon and silicon particles

Informazioni tesi

  Autore: Daniela Olevano
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Dottorato in fisica
Anno: 2000
Docente/Relatore: Hellmut Haberland
Istituito da: Friburgo (D)
Dipartimento: Fisisca
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 113

The basic research on the properties of carbon and silicon is focused on the comprehension of the covalent bond which is one of the four types of bonds, among Van der Waals, metallic and ionic. The nature of the bond strongly affects the properties of the samples. However, the difference between carbon and silicon is object of intense investigation.
The peculiarity of carbon in forming a wide variety of bonds interests mostly organic chemists who consider the chemical behaviour of carbon fundamental for the development of the life. About fifty years ago, the scientific society started to investigate the physical properties of silicon and since then a wide range of technological applications in the microelectronics industry has been developed.
Although these two elements have been extensively studied, the interest of the scientific community has never diminished. In the last two decades the research on carbon and silicon has received a strong impulse since two discoveries have multiplied the perspectives of applications:
• The existence of pure carbon molecules in the form of hollow cages with highly symmetric structure – fullerenes.
• The luminescence of silicon particles. Both are results of experiments on particles, more precisely on atomic clusters.
These results confirm the expectation that properties of samples change with their dimensions. The research on clusters containing from two to several hundred atoms offer the possibility of studying the transition from molecules to crystalline solids. Along with the interest in the physical properties of atomic clusters, there is a corresponding interest in the chemical properties. In addition, there is a strong technological interest in clusters as unique small systems, for example, as catalysts or for making tailored optical materials. In the particular case of carbon clusters, fullerenes and the related carbon nanotubes have attracted the interest of chemists, physicists, and material scientists because of their promise as superconductors, molecular containers, templates for derivatives with tailormade electronic properties, and nanometer wide carbon fibers.
These clusters constitute a third form of elementary carbon (besides graphite and diamond) and afford a rich exohedral, endohedral, and cage-surface substitution chemistry, which makes them ideal candidates for building blocks of a carbon-based nanotechnology.
Silicon clusters do not show equilibrium symmetric fullerene structures like carbon [Nog97], but rather exhibit more compact geometries. Nevertheless silicon clusters of small and intermediate size have received a great deal of attention for the promising technological applications in optoelectronics. The present dissertation is focused on studies of physical properties of size-selected carbon and silicon clusters. The research work is experimental - the electronic structure of small clusters has been investigated employing photoelectron spectroscopy. Fragmentation spectroscopy has been performed as well for a better comprehension of the photoelectron results.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUCTION The basic research on the properties of carbon and silicon is focused on the comprehension of the covalent bond which is one of the four types of bonds, among Van der Waals, metallic and ionic. The nature of the bond strongly affects the properties of the samples. However, the difference between carbon and silicon is object of intense investigation. The peculiarity of carbon in forming a wide variety of bonds interests mostly organic chemists who consider the chemical behaviour of carbon fundamental for the development of the life. About fifty years ago, the scientific society started to investigate the physical properties of silicon and since then a wide range of technological applications in the microelectronics industry has been developed. Although these two elements have been extensively studied, the interest of the scientific community has never diminished. In the last two decades the research on carbon and silicon has received a strong impulse since two discoveries have multiplied the perspectives of applications: • The existence of pure carbon molecules in the form of hollow cages with highly symmetric structure – fullerenes. • The luminescence of silicon particles. Both are results of experiments on particles, more precisely on atomic clusters. These results confirm the expectation that properties of samples change with their dimensions. The research on clusters containing from two to several hundred atoms offer the possibility of studying the transition from molecules to crystalline solids. Along with the interest in the physical properties of atomic clusters, there is a corresponding interest in the chemical properties. In addition, there is a strong technological interest in clusters as unique small systems, for example, as catalysts or for making tailored optical materials. In the particular case of carbon clusters, fullerenes and the related carbon nanotubes have attracted the interest of chemists, physicists, and material scientists because of their promise as superconductors, molecular containers, templates for derivatives with tailor-made electronic properties, and nanometer wide carbon fibers. These clusters constitute a third form of elementary carbon (besides graphite and diamond) and afford a rich exohedral, endohedral, and cage-surface substitution chemistry, which makes them ideal candidates for building blocks of a carbon-based nanotechnology. Silicon clusters do not show equilibrium symmetric fullerene structures like carbon [Nog97], but rather exhibit more compact geometries. Nevertheless silicon clusters of small and

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

c20
cluster
fullerene
semiconduttori
carbon
spectroscopy
nanoparticles
silicon
photoemission
electronic structure

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi