Skip to content

''Kaos'' e ''Tu ridi'': i fratelli Taviani interpretano Luigi Pirandello

Informazioni tesi

  Autore: Michele Nardini
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Pisa
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale
  Relatore: Pier Marco De Santi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 181

La Tesi propone di analizzare le due opere cinematografiche di Paolo e Vittorio Taviani, Kaos (1984) e Tu ridi (1998), liberamente tratte da alcune novelle di Pirandello.
L'obiettivo è analizzare i due film a partire dal rapporto con la fonte letteraria. Se in Kaos ogni episodio corrisponde a una novella, segnando in tal modo un rapporto più diretto (ma non per questo più semplice e immediato) tra cinema e letteratura, Tu ridi ha una struttura più articolata che tende a mischiare riferimento letterario, cronaca nera e momenti della vita di Pirandello. L'approccio metodologico ai due film, quindi, varierà: in Kaos si proporrà un confronto più serrato tra novella e episodio filmico, con attenzione particolare all'importanza dell'ambientazione siciliana, dove la realtà storica abbraccia il mito e le allusioni di carattere popolare si sommano al fantastico e all'epos; in Tu ridi si cercherà di ricostruire i motivi che hanno indotto i due registi a affidarsi a una struttura più articolata e al modo in cui l'opera pirandelliana diventa lo strumento per smascherare le debolezze della società attuale.
Oltre alla necessità di evidenziare come i Taviani si confrontano con la matrice pirandelliana, la Tesi si concentrerà sul peso di Kaos e Tu ridi all'interno della poetica personale dei due registi. I due film approfondiscono alcune costanti della produzione filmica tavianea, come la riflessione sul ruolo e sul destino dell'Utopia, il rapporto tra arte e vita, la dialettica tra passato e presente, la necessità di una verità storica e morale. Se Kaos, in un orizzonte che non contempla alcuna prospettiva ideologica e vira verso una dimensione astorica, sospesa tra realismo e favola, è un film che si abbandona al piacere della narrazione, credendo ancora nella forza trasfiguratrice dell'arte, Tu ridi rappresenta in maniera netta e radicale la crisi di un presente che si sta accartocciando da sé e non trova più le risposte adeguate per uscire dalla crisi etica e politica, ma anche artistica, dato che l'arte non sembra più capace di trasformare, attraverso il processo creativo e l'immaginazione, la realtà circostante.
Di entrambi i film si metteranno poi in rilievo tutte quelle scelte registiche che hanno peso sintattico o semantico, per sottolineare come anche attraverso l'impianto stilistico, i Taviani filtrano i temi più rilevanti del loro cinema.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Più che il teatro e i romanzi, è lo sterminato repertorio delle novelle a creare un saldo legame tra l'opera di Luigi Pirandello e il cinema. Forse per l'immediatezza di uno stile che si avvicina al quotidiano, forse per la marcata incisività delle parole, fatto sta che dalle novelle molti registi e sceneggiatori hanno saccheggiato idee e spunti da convertire al linguaggio cinematografico. Il primo a intuire le potenzialità di questo connubio è proprio lo stesso Pirandello. Poco dopo il 1910, nonostante la sua conclamata (e già ampiamente discussa in saggi e libri appositi) diffidenza nei confronti del cinema, lo scrittore agrigentino prende contatti con i più importanti produttori della settima arte. In una lettera all'amico Nino Martaglio, Pirandello indica nelle novelle Nel segno e Lontano due drammi adatti a essere trasposti in ambito cinematografico. I primi effetti del binomio novelle-cinema non risulta essere soddisfacente. I temi delicati e complessi delle opere pirandelliane vengono trascurati al cospetto di una sceneggiatura che mira a affermare il lato più prevedibile della vicenda. Ne consegue che tutta l'analisi presente nelle novelle, tutta la riflessione sulla condizione dell'individuo nella società disgregata d'inizio Novecento, tutte le pulsioni interiori che offuscano la razionalità delle azioni e dei gesti rimangono nella superficie della pellicola, senza essere colte nella loro profondità. E' questo che pensa Pirandello quando si confronta con i primi film tratti dalle sue novelle. Lo scaldino di Augusto Genina, pur suscitando giudizi 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

mal di luna
luigi pirandello
tesi cinema
fratelli taviani
paolo e vittorio taviani
novelle pirandello
kaos film
tu ridi film
tesi fratelli taviani
tesi luigi pirandello
fratelli taviani luigi pirandello
terra di nessuno
l'altro figlio
colloquio con la madre

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi