Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Joshi no tamashii - Lo spirito delle donne

L'obiettivo della mia tesi è quello di fare una riflessione sulla condizione della donna nella società giapponese contemporanea, attraverso un'analisi della letteratura moderna femminile giapponese e la traduzione di un testo inedito di Yoshimoto Banana, scrittrice che ha ottenuto grande successo di pubblico sia in Giappone che a livello internazionale.
Sulla carriera di Yoshimoto e sulle sue opere molto è già stato detto in letteratura, soprattutto dal traduttore ufficiale italiano della scrittrice, Giorgio Amitrano, ma anche dal Professore dell'Università di Yale John Whittier Treat e dai vari collaboratori di riviste specializzate in Studi Orientali, nonché dal critico e filosofo Yoshimoto Takaaki, padre della scrittrice.
La mia analisi vuole perciò concentrarsi sull'opinione dell'autrice riguardo l'attuale condizione delle donne giapponesi e sul modo di infondere loro fiducia e speranza attraverso le sue opere. Per fare ciò, ho scelto di tradurre un'opera di Banana inedita in Italia dal titolo Joshi no tamashii, che ho tradotto come “Lo spirito delle donne”. Quest'opera appartiene ad un genere peculiare del mercato editoriale giapponese e non ha un corrispondente vero e proprio in quello italiano: il taidan 対談, ovvero un botta e risposta tra due scrittori o artisti che discutono su svariati argomenti. In questo volume l'autrice collabora con un'altra figura particolarmente interessante della letteratura giapponese, semplicemente conosciuta con lo pseudonimo di Chōchō, scrittrice e autrice di un blog. Lo scopo della loro conversazione riportata in questo libro è quello di analizzare i problemi che affliggono la maggior parte delle giovani donne nella società moderna, con l'intento di spronarle a fortificare il proprio spirito interiore e valorizzare le loro naturali qualità.
Nel primo capitolo, analizzerò la situazione della letteratura giapponese moderna dal punto di vista delle scrittrici femminili che ritengo abbiano dato un notevole contributo non solo a livello artistico, ma anche a livello umano al genere femminile, tramite opere che hanno simboleggiato la lotta delle donne giapponesi per il riconoscimento dei loro naturali diritti. Ognuna di queste scrittrici possiede, a mio giudizio, uno spirito particolare che le rende il simbolo della loro epoca e grazie al quale hanno saputo infondere maggiore consapevolezza e fiducia nelle donne loro contemporanee. Presenterò dunque la figura di Yoshimoto Banana come l'emblema dello spirito moderno, ricco di contraddizioni ma forte della propria capacità di autocoscienza e del proprio potere di cambiamento.
Nel secondo capitolo passerò ad introdurre il libro Joshi no tamashii e la mia proposta di traduzione delle parti che ho ritenuto più rilevanti. Presenterò quindi gli estratti del testo originale seguiti dalla mia personale traduzione.
Infine, nel terzo capitolo analizzerò i problemi traduttivi che ho riscontrato e giustificherò le mie scelte di traduzione operate in sede di stesura e revisione del testo; quindi, passerò al commento finale sull'opera e in particolare sull'opinione di Yoshimoto Banana riguardo all'attuale condizione della donna, soffermandomi anche sull'influenza del consumismo nel creare quello che definirò un ruolo fittizio per le donne, dal momento che sarà loro il compito di riscoprire e fortificare il proprio spirito interiore per far emergere la loro vera potenzialità.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 INTRODUZIONE L'obiettivo della mia tesi è quello di fare una riflessione sulla condizione della donna nella società giapponese contemporanea, attraverso un'analisi della letteratura moderna femminile giapponese e la traduzione di un testo inedito di Yoshimoto Banana, scrittrice che ha ottenuto grande successo di pubblico sia in Giappone che a livello internazionale. Sulla carriera di Yoshimoto e sulle sue opere molto è già stato detto in letteratura, soprattutto dal traduttore ufficiale italiano della scrittrice, Giorgio Amitrano, ma anche dal Professore dell'Università di Yale John Whittier Treat e dai vari collaboratori di riviste specializzate in Studi Orientali, nonché dal critico e filosofo Yoshimoto Takaaki, padre della scrittrice. La mia analisi vuole perciò concentrarsi sull'opinione dell'autrice riguardo l'attuale condizione delle donne giapponesi e sul modo di infondere loro fiducia e speranza attraverso le sue opere. Per fare ciò, ho scelto di tradurre un'opera di Banana inedita in Italia dal titolo Joshi no tamashii, che ho tradotto come “Lo spirito delle donne”. Quest'opera appartiene ad un genere peculiare del mercato editoriale giapponese e non ha un corrispondente vero e proprio in quello italiano: il taidan 対談, ovvero un botta e risposta tra due scrittori o artisti che discutono su svariati argomenti. In questo volume l'autrice collabora con un'altra figura particolarmente interessante della letteratura giapponese, semplicemente conosciuta con lo pseudonimo di Chōchō, scrittrice e autrice di un blog. Lo scopo della loro conversazione riportata in questo libro è quello di analizzare i problemi che affliggono la maggior parte delle giovani donne nella società moderna, con l'intento di spronarle a fortificare il proprio spirito interiore e valorizzare le loro naturali qualità. Nel primo capitolo, analizzerò la situazione della letteratura giapponese moderna dal punto di vista delle scrittrici femminili che ritengo abbiano dato un notevole contributo non solo a livello artistico, ma anche a livello umano al genere femminile, tramite opere che hanno simboleggiato la lotta delle donne giapponesi per il riconoscimento dei loro naturali diritti. Ognuna di queste scrittrici possiede, a mio giudizio, uno spirito particolare che le rende il simbolo della loro epoca e grazie al quale hanno saputo infondere maggiore consapevolezza e fiducia nelle donne loro contemporanee. Presenterò dunque la figura di Yoshimoto Banana come l'emblema dello spirito moderno, ricco di contraddizioni ma forte della propria capacità di autocoscienza e del proprio potere di cambiamento. Nel secondo capitolo passerò ad introdurre il libro Joshi no tamashii e la mia proposta di traduzione delle parti che ho ritenuto più rilevanti. Presenterò quindi gli estratti del testo originale

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Interfacoltà: Lettere e Filosofia - Scienze Politiche

Autore: Irene Vicari Contatta »

Composta da 170 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2239 click dal 19/07/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.