Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

STULTILOQUIUM. Studio sul termine moria nella letteratura cristiana antica

L'elaborato delinea il ruolo che la tematica della pazzia e il termine greco moria ebbero lunga tutta la letteratura cristiana antica. Attraverso l'analisi di numerosi e molteplici testi (Antico e Nuovo Testamento, Padri della Chiesa, codici legislativi, Padri del deserto, movimenti eretici) conclude evidenziando come con il termine di pazzia viene, ieri come oggi, connotato un gruppo in disaccordo con il modello sociale generalmente accettato. Prima il cristiano e dal 313 il pagano vengono definiti folli in quanto "altro" rispetto alla corrente maggioritaria.

Mostra/Nascondi contenuto.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Emanuele Pini Contatta »

Composta da 157 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 443 click dal 09/09/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.