Skip to content

Voci d'altrove. Nelo Risi poeta e traduttore

Informazioni tesi

  Autore: Enrico De Benedictis
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Siena
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lettere
  Relatore: Giacomo Magrini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 47

All’interno della storia della poesia italiana del Novecento numerosi sono gli autori che affiancano all’attività scrittoria originale quella di traduzione di testi di poeti stranieri. Appartenente all’alveo dei poeti-traduttori è Nelo Risi, le cui raccolte di poesia si sono succedute in un arco di oltre sessant’anni, affiancate da una preziosa attività di traduzione rivolta precipuamente alla letteratura francese.
Per tracciare le linee-guida della poetica risiana si può adottare una metodologia fondata, quindi, sulla comparazione tra produzione poetica e attività traduttiva.
Prendendo le mosse dagli esordi poetici di Risi e dalle traduzioni di componimenti dei surrealisti francesi Prévert, Michaux e Desnos, l’analisi delle scelte del traduttore è seguita dai riferimenti alle poesie dello stesso che manifestano l’influenza delle poetiche degli autori tradotti.
Dagli scherzi verbali prevertiani alla cripticità dei versi di Michaux e Desnos si evidenziano la duttilità e la mutevolezza delle scelte traduttive così come l’influenza tonale e ritmica surrealista sul verso risiano.
Più articolato risulta il rapporto tra il poeta lombardo e il Laforgue della “prosa d’arte” delle Moralités légendaires: pur nella diversità d’epoca e cultura sono riscontrabili affinità di entrambi i poeti con le arti figurative e nel comune riferirsi all’ironia e alla volontà di fuga.
Esempi di come, nel rapporto tra scrittura e modernità, soltanto la sublimazione nell’arte sia portatrice di un intimo e profondo senso di salvezza.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione La storia della poesia italiana del Novecento è contrassegnata da significative esperienze di traduzione. Che sia un esercizio linguistico commissionato, organico a progetti di pubblicazione di opere di autori stranieri, o autentica urgenza espressiva che si volge oltreconfine, numerose sono le testimonianze o, diversamente, gli “esperimenti” traduttivi che scandiscono l’attività letteraria di poeti come Fortini, Luzi, Sereni e Caproni, per citare i maggiori. Traduzioni di testi, ma anche traduzioni di echi, di suggestioni che un componimento ha indotto o suscitato. Invaghimento musicale, sonoro e ritmico, oltre i limiti stabiliti dalla parola e dalla versificazione. Come sottolinea Vittorio Sereni nella premessa a Il musicante di Saint-Merry «è un lavoro rasserenante, esenta dallo sgomento della pagina bianca […] Un nume che ci osservava dall’alto diventa via via un ospite silenzioso ma disponibile e incoraggiante» 1 . Appartenente all’alveo dei poeti-traduttori come Sereni è Nelo Risi, intellettuale eclettico, vero e proprio «poligrafo umanista» 2 secondo una definizione di Buffoni, ma anche figura di poeta dall’acuta sensibilità critica, che ha attraversato buona parte del secolo da poco conclusosi sino a offrire una viva e puntuale testimonianza del tempo presente. L’interesse nei confronti della letteratura straniera, precipuamente di quella francese, si è concretizzato nelle traduzioni di componimenti di Apollinaire, Supervielle, Jacob, Frénaud, Michaux, Queneau, Desnos, Nerval e Prévert. Un’attenzione maggiore è invece riservata a Jouve, di cui Risi traduce Paradis perdu (poema unitario ispirato alla Genesi) e cura la versione italiana di un’ampia silloge di poesie. Da questo corpus di traduzioni di poesia si discosta, poi, la complessa “prosa d’arte” di Laforgue, le cui Moralités légendaires sono integralmente tradotte dal poeta milanese. 1 V. Sereni, Premessa a Id., Il musicante di Saint-Merry e altri versi tradotti, Torino, Einaudi, 1981, p. XXXIII. 2 N. Risi, Compito di francese e d’altre lingue 1943-1993, Milano, Guerini e Associati, 1994, p. 7.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ironia
fuga
anceschi
hamlet
jules laforgue
eugenio montale
documentarista
traduzione poetica
nelo risi
linea lombarda
desnos
prévert
michaux
di certe cose
ennio flaiano
poesia e pittura
silvio ramat
moralités légendaires
moralità leggendarie

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi