Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Roma e il Golf. Criticità ed opportunità di sviluppo nell'ambito del Secondo Polo Turistico della capitale

Si sta facendo molto, in fase progettuale, per innovare l’offerta di servizi legata al turismo golfistico. Difatti, muovendosi su tali direttrici, l’amministrazione Capitolina ha dato e sta dando vita ad una serie di interventi volti a rinnovare e in alcuni casi a creare un nuovo segmento di offerta che possa attrarre sempre più turisti. In questo senso il primo progetto, sia per ordine di importanza che per aspettative, è il già citato Roma Golf District anche se non risulta essere l’unico orientato in questa direzione. A questo infatti l’Ente Roma Capitale sta affiancando almeno altri tre progetti paralleli.

In questa tesi sarà analizzato: il mondo del golf, con una panoramica sulla situazione golfistica a Roma.
Un'analisi riguarderà gli interventi al Secondo Polo Turistico di Roma Capitale oltre che un'analisi SWOT dei progetti volti a valorizzare il golf a Roma.
Infine si proporrà una valutazione dettagliata dei golf club di Roma e un'analisi comparativa di Benchmarking con eccellenze del panorama internazionale golfistico.

Il mercato legato al mondo del golf può trovare, nel contesto capitolino, terreno fertile dove germogliare dando i propri frutti, sia in termini di ricaduta economica sul territorio che di miglioramento infrastrutturale dei sistemi ad esso collegati.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE La presente analisi vuole proporre il golf come strumento di valorizzazione dell’area di Roma Capitale, col fine di individuare anche in questo sport un motore per lo sviluppo di un turismo particolarmente attento e dinamico, in fase di perenne espansione e formato da una clientela in cerca di continue novità, che siano reperibili prima di tutto in un ambiente di alta qualità e in un territorio ben strutturato dal punto di vista delle comunicazioni, dell’accessibilità e dei servizi. Una volta esaminati i vari aspetti, cioè: il golf come fenomeno in continua evoluzione, l’identikit del turista-golfista, l’ambiente ideale dove praticare questo sport, le quattro tipologie gestionali delle strutture golfistiche e il contesto mondiale, europeo, italiano e della nostra capitale, dove il golf si è sviluppato, si cercherà di dare una risposta al seguente quesito: occorre aspettare il turismo per promuovere nuove attrezzature e quindi anche quelle per il golf o utilizzare il gioco del golf per dare impulso al turismo? Nel prosieguo della trattazione si realizzerà una azione mirata di benchmarking, avvalendosi di alcuni esempi di successo (best practies). Si analizzeranno realtà molto differenti tra loro (Algarve, Emirati Arabi Uniti e Turchia) e dal modello capitolino ma dalle quali è presumibile e, per certi versi, auspicabile che si prenda spunto per migliorare l’offerta di servizi legata al mondo del golf. Nel terzo capitolo verrà analizzata nel particolare la realtà golfistica romana attraverso un’analisi dettagliata di Roma come destinazione turistica in generale e, nello specifico, dal punto di vista del prodotto e della relativa offerta golfistica, cercando di ricostruire l’andamento storico del turismo golfistico nell’area capitolina.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Paolo Fatone Contatta »

Composta da 226 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 332 click dal 27/09/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.