Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sentenze costituzionali additive di prestazione: orientamenti e prospettive

Il fenomeno delle sentenze costituzionali additive di prestazione esaminato alla luce del selfrestraint della Corte costituzionale operato negli anni '90, a seguito del mutato assetto finanziario dello Stato italiano.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE A partire dall’acuirsi della recessione economica (i.e. dai pri-mi anni ’90) la Corte ha progressivamente manifestato una tenden-za di maggior prudenza nell’affrontare questioni di legittimità di leggi che riconoscono a cittadini o a gruppi sociali diritti di pre-stazione finanziati mediante denaro pubblico. Nell’ambito di questo orientamento, particolare è il fenome- no, che sta verificandosi negli ultimi due anni, di sentenze costi- tuzionali di rigetto di questioni che, in un passato non molto re- moto, sarebbero state viceversa sicuramente accolte sull’assunto dell’inarrestabile evoluzione dello stato sociale. L’aspetto interessante di queste pronunce sembra dunque rinvenibile nella circostanza che l’attenzione della Corte pare essersi spostata dalla tutela dei diritti sociali - operata non sulla base di criteri economici, ma soltanto alla luce dei principî costituzionali mediante l’ado-zione delle sentenze additive di prestazione 1 - alla salvaguardia prioritaria dell’equilibrio di bilancio dello Stato, tentando in tal modo di scongiurare i problematici effetti 1 Le quali, come si vedrà tra breve, hanno inciso sulla finanza pubblica più di ogni altra sentenza di spesa.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Oreste Falcitelli Contatta »

Composta da 238 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2934 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.