Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tendenze evolutive delle strategie bancarie: dinamica degli sportelli e dei canali alternativi.

Lo stato in cui si trovano i canali distributivi della maggior parte delle banche è pesantemente influenzato,da un lato dalle scelte effettuate in passato e da una sorta di inerzia che rallenta i processi di revisione di tali scelte,dall’altro,da imponenti progetti di ristrutturazione,la cui attuazione non può certamente avvenire nel breve termine. Le tendenze evolutive rilevate a livello di sistema possono essere sintetizzate in una razionalizzazione e modifica del sistema distributivo delle banche e dei gruppi a seguito dei processi di concentrazione;una crescente diffusione del modello multicanale e costituzione/rafforzamento di sottosistemi distributivi specializzati per tipologia di canale o segmenti di clientela;un crescente utilizzo dei canali remoti in primis internet e scelta tra la loro integrazione nel sistema distributivo o la loro autonomia.
La tesi parla proprio dell'evoluzione delle strategie bancarie e degli sportelli sia in Italia che in Europa, e dell'evoluzione dei canali alternativi della rete distributiva delle banche.

Mostra/Nascondi contenuto.
19 3 I canali alternativi agli sportelli bancari I canali alternativi agli sportelli bancari sono rappresentati dagli ATM,POS,Internet Banking,Phone Banking e dai promotori finanziari. Analizziamo l’evoluzione di questi negli ultimi dieci anni;un valore molto interessante che ci fornisce,il grado di cultura finanziaria presente in un Paese è il numero di operazioni pro-capite con strumenti diversi dal contante: Tab 3.1 Fonte: Banca d’Italia “I servizi di pagamento al dettaglio e il servizio di Tesoreria statale”,in Relazione Annuale – Appendice 2001-2003-2005-2007-2009-2010 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 AUSTRIA 110 115 126 167 209 215 231 247 256 265 BELGIO 137 149 167 169 172 178 188 198 207 212 FINLANDIA 185 192 207 219 238 281 294 320 347 332 FRANCIA 196 202 218 220 226 231 237 243 247 255 GERMANIA 177 156 146 164 179 195 209 174 194 205 IRLANDA 97 86 73 74 77 112 144 144 159 166 ITALIA 48 51 54 56 59 59 61 63 65 65 LUSSEMBURGO 97 107 120 123 125 187 226 251 265 281 PAESI BASSI 179 192 211 219 230 241 257 272 289 303 PORTOGALLO 94 98 104 106 109 114 118 114 137 152 REGNO UNITO 173 184 192 210 216 227 239 245 250 257 SPAGNA 56 63 69 87 105 106 108 114 114 121 MEDIA 129 132 140 151 162 178 192 198 210 217

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Pietro Nardoni Contatta »

Composta da 54 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 721 click dal 18/10/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.