Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Minori stranieri non accompagnati: un'accoglienza negata

L'immigrazione di minori soli o, per meglio dire, non accompagnati dai genitori o da altri adulti per loro legalmente responsabili, non è un fenomeno nuovo in Italia, ma solo recentemente esso ha raggiunto una dimensione tale da richiedere un'attenzione maggiore, sia dall'opinione pubblica che dall'autorità statale.
Il presente lavoro intende tracciare le linee generali di tale fenomeno mettendolo in relazione sia con la questione immigrazione nel suo complesso sia con il delicato ambito della tutela dei minori.
I dati attualmente disponibili indicano che gli approcci posti in essere fino ad oggi non hanno sufficientemente tenuto conto delle caratteristiche specifiche di questi nuovi soggetti. Basti notare il dato relativo alle fughe dai centri di accoglienza, o la percentuale di minori non identificati sul totale dei minori registrati da Comitato Minori Stranieri.
Questi giovani migranti hanno bisogno di interventi specifici e mirati. Essi infatti arrivando in Italia o in un altro qualsiasi paese di destinazione, varcano una doppia frontiera: non solo quella geografica, come immigrati in un ordine statale che li esclude, ma anche quella evolutiva ed anagrafica, come minori che si affacciano nel mondo degli adulti.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 ABSTRACT L'immigrazione di minori soli o, per meglio dire, non accompagnati dai genitori o da altri adulti per loro legalmente responsabili, non è un fenomeno nuovo in Italia, ma solo recentemente esso ha raggiunto una dimensione tale da richiedere un'attenzione maggiore, sia dell'opinione pubblica che dell'autorità statale. Il presente lavoro intende tracciare le linee generali di tale fenomeno mettendolo in relazione sia con la questione immigrazione nel suo complesso, sia con il delicato ambito della tutela dei minori. I dati attualmente disponibili indicano che gli approcci posti in essere fino ad oggi non hanno sufficientemente tenuto conto delle caratteristiche specifice di questi nuovi soggetti. Basti notare il dato relativo alle fughe dai centri d'accoglienza 1 , o la percentuale di minori non identificati sul totale dei minori registrati dal Comitato Minori Stranieri 2 . Questi giovani migranti hanno bisogno di interventi specifici e mirati. Essi infatti arrivando in Italia o in un altro paese di destinazione, varcano una doppia frontiera: non solo quella geografica, come immigrati in un ordine statale che li esclude, ma anche quella evolutiva ed anagrafica, come minori che si affacciano nel mondo degli adulti. 1 Vedi Paragrafo 3.1.1. 2 Vedi Paragrafo 1.4.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Serena Bordignon Contatta »

Composta da 51 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2626 click dal 10/10/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.