Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progettazione di elementi strutturali per l'irrigidimento di scatolati in polistirolo

In questa tesi è stata affrontata la progettazione di elementi strutturali di rinforzo per casse in polistirolo non destinate ad un prefissato scopo. Ci si è posti in un caso specifico aziendale facendo riferimento alla produzione di un prodotto destinata ad una nicchia di mercato. In realtà il lavoro è cominciato andando a ricercare i più disparati materiali che potessero essere sostitutivi del multistrato attualmente utilizzato. All’interno di questa ricerca sono ivi incluse le tecnologie di produzione dei singoli materiali, i costi e le principali proprietà meccaniche. Segue quindi un’analisi economica nel caso specifico in cui ci si è posti e quindi alla scelta di un unico materiale che è risultato essere il polistirolo. Date le sue scarsissime proprietà meccaniche, il resto del lavoro è proceduto andando a sviluppare soluzioni concettuali che potessero rendere il polistirolo adatto agli scopi prefissi. Il bassissimo costo di tale materiale giustifica ampiamente l’intervento e l’aggiunta di elementi irrigidenti.
Parallelamente si è lavorato alla realizzazione e validazione del modello numerico per tale materiale di modo di usufruire di un valido strumento per la progettazione e le verifiche strutturali.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 Introduzione Il lavoro di tesi raccolto di seguito tratta la progettazione di cabinet, o pi u in gene- rale di scatole in materiale innovativo, rispetto alle attuali realizzate in multistrato di pioppo. Tale lavoro nasce dall’individuazione di problemi riscontrati nella produ- zione di scatole ad uso militare e civile per il trasporto e la protezione di componenti elettronici mobili. Si far a riferimento nello studio ad un caso specico, preso come rappresentativo, di una azienda che produce 12000 unit a l’anno divise per diversi mo- delli. Attualmente alcuni produttori di cabinet, utilizzano multistrato di pioppo per le sue ottime caratteristiche meccaniche. L’elevata rigidezza, l’isolamento termico ed acustico unitamente alle sua leggerezza, al basso costo ed alla facilit a di lavorazione e modellazione, ne fanno a tutti gli eetti un materiale altamente competitivo e per- formante in questo genere di applicazioni. I contenitori attuali prevedono quindi la realizzazione e l’assemblaggio dei fogli di multistrato di pioppo, la loro verniciatura o in ogni caso copertura con diverse tipologie di materiali a seconda delle applicazioni speciche per riparare il prodotto dagli agenti esterni e l’assemblaggio di eventuali componenti aggiuntivi che devono essere presenti internamente od esternamente al cabinet. In sintesi, il multistrato conferisce al prodotto nale le dovute caratteristi- che meccaniche di rigidezza e resistenza a rottura, la copertura ne perviene un aging precoce e i componenti aggiuntivi consentono di utilizzare le casse nelle applicazio- 1

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Ingegneria

Autore: Flavio Prattico Contatta »

Composta da 114 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 391 click dal 10/10/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.