Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I cambiamenti nel rapporto banca-clienti a fronte dell'esperienza Web 2.0. Il caso del Banco Popolare

L’obiettivo del mio lavoro consiste nel capire come gli istituti bancari, ma soprattutto il Banco Popolare, hanno modificato la loro strategia in conseguenza dell’avvento del nuovo modo di fare web. il sistema bancario si trova oggi proiettato in uno scenario competitivo molto dinamico, trainato dagli elevati tassi di innovazione tecnologica e con un cliente, sia esso azienda o privato, molto più sofisticato ed esigente rispetto al passato. La tesi si divide in 5 capitolo così strutturati:
Nel primo capitolo ho cercato di illustrare il settore bancario dividendolo in due fasi distinte: Quella pre-internet e post-internet, andando a sottolineare come l’avvento di internet abbia generato benefici sia per i clienti che per le banche stesse.
Nel secondo capitolo vengono descritti i concetti di web 2.0 e le caratteristiche degli strumenti partecipativi di questa nuova era.
Nel terzo capitolo si introduce il concetto web 2.0 nel “mondo impresa”, comprendendo come le aziende possano usare questi strumenti per capire meglio le esigenze della clientela.
Nel quarto capitolo vengono descritti come gli istituti bancari possano utilizzare questi strumenti sia internamente che esternamente per migliorare l’offerta di prodotti/servizi.
L’ultimo capitolo presenta il caso aziendale del Banco Popolare, facendo riferimento a come questo istituto stia affrontando l’avvento del web 2.0.

Mostra/Nascondi contenuto.
~ 5 ~ Introduzione Durante la stesura di questo lavoro sono rimasto affascinato da come gli istituti bancari, negli ultimi quindici anni, siano cambiati radicalmente e che soprattutto queste trasformazioni non sono ancora finite e non finiranno mai. Un fattore indispensabile per tale mutamento è naturalmente l’avvento di internet e di tutto ciò che ne deriva. Questo strumento ha rivoluzionato il modo di pensare e agire delle banche, che naturalmente hanno dovuto cambiare notevolmente per rimanere ancorati al mercato. Tale comportamento non è stato univoco per tutti, ma ogni banca ha cercato di uniformare la vecchia mission a quella nuova in modo tale da rendere meno doloroso il passaggio di visione. Molti istituti sono nati solo virtualmente, altri invece hanno deciso di affiancare al proprio modello tradizionale dei canali virtuali. La mole di dati disponibili sul mercato a basso costo e la facilità da parte di qualsiasi azienda di essere in contatto in ogni parte del mondo e in ogni istante con qualsiasi cliente ha evidenziato come la nostra società sia cambiata completamente nei propri bisogni ed esigenze le quali hanno alimentato una domanda crescente e diversificata di servizi. Tutto questo ha reso obsoleto la concezione di banca tradizionale. Rispetto ad una situazione di sostanziale protezionismo caratteristico nel corso degli anni passati, il sistema bancario si trova oggi proiettato in uno scenario competitivo molto dinamico, trainato dagli elevati tassi di innovazione tecnologica e con un cliente, sia esso azienda o privato, molto più sofisticato ed esigente rispetto al passato, che richiede la fruizione dei servizi a ciclo continuo e un’offerta di prodotti sempre più ampia e articolata. Per questi motivi, nell’elaborato

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Giovanni Melchiori Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3432 click dal 11/10/2011.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.