Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'intellettuale nell'epoca di Internet

L'intellettuale e internet : mondi distanti o confluenti?
L'istruzione aumenta, cresce la possibilità di ricevere continue informazioni, ma nonostante questo molto spesso si parla di scomparsa dell’intellettuale, di un’incapacità di quest’ultimo di essere portavoce della società. Eppure Internet ha permesso una condivisione globale dei saperi assolutamente impensabile prima della sua diffusione e l’intellettuale – che ha il compito di “influenzare” positivamente la società – dovrebbe essere elemento propulsore di questo cambiamento.
Ľ intellettuale ha la funzione di diffondere la sua voce nella società.
Internet diventa megafono delle voci e aumenta la possibilità di condivisione dei saperi.
I due insieme dovrebbero confluire e trarne vantaggio reciproco, ma le difficoltà appaiono molteplici, soprattutto in un’epoca transitoria come quella attuale, nella quale la rivoluzione digitale è subentrata nelle nostre vite mostrandosi come ancora un qualcosa di “estraneo”, un’ “eccezione”, non un elemento naturale, “innato” da sfruttare completamente, come il libro.
Nella trattazione della mia tesi ho cercato di individuare quali sono stati i cambiamenti portati da Internet che hanno interagito con la figura dell’intellettuale e come quest’ultimo sia chiamato a ridefinire il suo ruolo in merito alle innovazioni apportate.
Nei primi due capitoli mi sono posta la domanda che sottostà all’intera trattazione, vale a dire se Internet possa rappresentare una nuova piazza a disposizione dell’intellettuale per diffondere la sua voce, cercando di dare una definizione al termine “intellettuale”per poterlo poi analizzare in rapporto a un altro insieme, benché abbia sottolineato le molteplici difficoltà incontrate nell’inquadrare in una definizione puntulae il ruolo dell’intellettuale.
Nel terzo capitolo ho affermato l’importanza del mezzo nel ruolo dell’intellettuale e la necessità per l’intellettuale di produrre documenti che saranno ovviamente differenti a seconda del mezzo utilizzato. Ho definito la scrittura, la stampa e il Web come le rivoluzioni della conoscenza, e ho cercato di capire in che modo è variato il pubblico a cui l’intellettuale va a rivolgersi in seguito all’avvento di Internet.
Nel quarto capitolo ho sostenuto come l’intellettuale sia portato a ridefinire il suo ruolo per comunicare con un nuovo pubblico, e come l’avvento di internet abbia sancito per l’ennesima volta la costituzione di due gruppi contrastanti : gli apocalittici e gli integrati del Web. Se l’apocalittico rifiuta la rivoluzione in corso, l’integrato cerca di sfruttarne le potenzialità; se nel primo caso il rapporto si ferma ad un rifiuto, nel secondo l’intellettuale prova ad adattare il suo ruolo al mezzo, diventando esso stesso fornitore del proprio pensiero, chiaritore di questo e punto finale di ogni discussione.
Ľ intellettuale immerso nella rete cambia il tipo di linguaggio utilizzato e riceve il riconoscimento del suo ruolo dal cartaceo – giornali, riviste – a dimostrazione che le rivoluzioni modificano il passato ma non lo cancellano.
Infine il quinto capito affronta l’analisi di un nuovo uomo intellettuale nato dall’unione di sviluppo comunicazionale e nuove tecnologie. Una nuova figura di intellettuale che nasce e si sviluppa con la rete. L'intellettuale moderno.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Ľ idea di sviluppare il mio elaborato ad analisi del legame esistente tra il mondo di Internet e la figura dell’intellettuale deriva dalla curiosità di capire in che modo la rivoluzione portata dalla diffusione di Internet possa favorire, o viceversa danneggiare, la figura dell’intellettuale. Ľ istruzione aumenta, cresce la possibilità di ricevere continue informazioni, ma nonostante questo molto spesso si parla di scomparsa dell’intellettuale, di un’incapacità di quest’ultimo di essere portavoce della società. Eppure Internet ha permesso una condivisione globale dei saperi assolutamente impensabile prima della sua diffusione e l’intellettuale – che ha il compito di “influenzare” positivamente la società – dovrebbe essere elemento propulsore di questo cambiamento. Ľ intellettuale ha la funzione di diffondere la sua voce nella società. Internet diventa megafono delle voci e aumenta la possibilità di condivisione dei saperi. I due insieme dovrebbero confluire e trarne vantaggio reciproco, ma le difficoltà appaiono molteplici, soprattutto in un’epoca transitoria come quella attuale, nella quale la rivoluzione digitale è subentrata nelle nostre vite mostrandosi come ancora un qualcosa di “estraneo”, un’ “eccezione”, non un elemento naturale, “innato” da sfruttare completamente, come il libro. Nella trattazione della mia tesi ho cercato di individuare quali sono stati i cambiamenti portati da Internet che hanno interagito con la figura

Laurea liv.I

Facoltà: Comunicazione Multimediale e Interculturale

Autore: Francesca Fogliani Contatta »

Composta da 41 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1267 click dal 11/10/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.