Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Violenza e media nell'era della globalizzazione

Il fenomeno della globalizzazione ha apportato un duplice effetto sulla società attuale: da un lato ha incrementato la circolazione del capitale e delle tecnologie, dall'altro ha favorito il diffondersi di violenza su larga scala e in nuove forme.
Obiettivo primario della tesi è analizzare il concetto e le cause della violenza in generale; quindi, ci si focalizzerà su due nuove forme di violenza mirata, quali le "guerre etniche" e il "nuovo terrorismo"; infine, come la violenza viene raccontata dai mezzi di comunicazione di massa.
Il primo capitolo è dedicato allo studio dell'atto violento insito nei rapporti interpersonali (il quale può originarsi sia dalla diversità che dall'uguaglianza degli esseri umani), nell'economia e nel sacro (ossia nel Grande Altro di Lacan) e proveniente dal potere politico.
Argomento del secondo capitolo saranno i fenomeni del "nuovo terrorismo" e delle "guerre etniche": in prima istanza verranno analizzate le "asimmetrie" del terrorismo ed applicate al caso specifico dell'11 settembre, con un sguardo al ruolo qui ricoperto dai media; in seconda istanza verranno studiati i conflitti etnici in relazione alle loro cause ed alle loro possibili risoluzioni.
Il terzo capitolo verterà sull'analisi empirica della violenza nei mezzi di comunicazione di massa, in particolare nei giornali e telegiornali; a tale proposito verranno descritti gli espedienti linguistici e multimediali utilizzati.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Il fenomeno della globalizzazione ha apportato numerosi benefici soprattutto in campo economico e comunicativo: la maggiore libertà concessa ai mercati favorisce ed incrementa la circolazione del capitale, contribuendo ad attenuare il divario economico mondiale; le nuove tecnologie di informazione e di comunicazione permettono ad ogni individuo di essere informato istantaneamente su qualsiasi evento abbia luogo nel mondo e di poter avviare una conversazione tra due punti qualunque del globo. Tuttavia, questo processo presenta un inevitabile lato oscuro: fortissimi accessi di violenza costellano il mondo e, attraverso i mezzi e le possibilità offerte dalla globalizzazione, si configurano in attacchi inediti ed imprevedibili; essi vengono ripresi da mezzi di comunicazione di massa vecchi e nuovi e il fattore multimediale offre l’opportunità di rivivere questa violenza in maniera ancora piø vivida, trasformandola in una componente ormai costante della nostra vita quotidiana. Lo spunto per sondare questa violenza su nuova scala parte dallo studio di due fenomeni, che da circa un ventennio trovano grande diffusione: i massacri mirati che sono stati successivamente denominati “guerre etniche” e gli attentati che vanno sotto il nome di “nuovo terrorismo”. Si tratta di aggressioni che hanno provocato un numero incredibile di vittime e di cui non sempre i media hanno dato il giusto resoconto. In particolare le guerre etniche, non essendo un fenomeno di matrice occidentale, sono state pressochØ ignorate da televisione e stampa, soprattutto quando non coinvolgono i grandi interessi economici: descrizioni approfondite di tale fenomeno sono riscontrabili soltanto in trattati di antropologia e nella letteratura specializzata. L’obiettivo che ci siamo posti in questa tesi non è però circoscritto a queste specifiche forme di violenza; ci interessa altresì allargare il campo di analisi ed indagare le cause del fenomeno della violenza in generale, esaminando in particolare il meccanismo di quella a carattere interpersonale, considerata la matrice fondante di tutte le altre forme di violenza illustrate nel corso della trattazione. A questo proposito, verrà messo in luce come la violenza sia capillarmente diffusa in molti campi della vita di ogni individuo, nonchØ i modi in cui si presenta e l’influenza che esercita. Oltre a ciò, avremo modo di sottolineare come nella società contemporanea ciascuno di noi sia perennemente sottoposto al racconto della

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Marco Ceriotti Contatta »

Composta da 164 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1385 click dal 14/10/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.