Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Segreto di Stato e indagini preliminari

Il segreto di Stato come argine probatorio alla investigazione.Il rafforzamento dei mezzi di ricerca della prova ex legge n.124/2007 di riforma dei servizi segreti, a protezione delle informazioni segrete che salvaguardano la sicurezza nazionale. Le intercettazioni tra appartenenti ai servizi di informazione e sicurezza.
L'oggetto della presente indagine non può prescindere da una lettura e da una analisi della attesa riforma del sistema dell'intelligence italiana, che ha portato anche ad un “ritocco” della disciplina dell'istituto del segreto di Stato stesso, da troppo tempo attesa. La legge n.124/2007 ha inciso in maniera sostanziale sull'organizzazione del sistema di informazione e sicurezza, ridisciplinando le due agenzie preesistenti e ponendole non più sotto il controllo dei Ministeri di Interni e Difesa, ma direttamente della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione In Italia abbiamo avuto nel corso del tempo varie tipologie di strutture di intelligence, sempre facenti capo al potere esecutivo. Strutture, soprattutto nei primi anni di Stato unitario, composte quasi sempre da personale proveniente da ambienti militari. Già nel 1863, a solo due anni dalla costituzione del nuovo Stato italiano, si costituisce presso lo Stato Maggiore della Difesa un organo di intelligence, guidato dal generale Edoardo Driquet. Il fascismo, per i caratteri totalitari e accentratori suoi tipici, non poteva fare a meno di organi e dipartimenti piø o meno segreti come la famigerata polizia segreta “OVRA”, che presentavano caratteri piø di spionaggio nel senso tecnico del termine piuttosto che di intelligence nel senso che noi modernamente intendiamo. Nello stesso periodo, negli anni immediatamente precedenti alla seconda guerra mondiale si verifica una notevole proliferazione di enti di intelligence, come il SIM (servizio informazioni militare), il servizio informazioni di aeronautica (SIA), della marina (SIS) e dell'esercito (SIE). Tutto questo insieme di strutture creava spesso delle incomprensioni o delle sovrapposizioni controproducenti, con agenti delle rispettive agenzie impegnati magari nelle stesse operazioni senza esserne informati, cosi “calpestandosi i piedi” a vicenda. Esisteva già una regolamentazione del segreto militare nel nostro ordinamento, il R.D. n.1161/1941, ma era

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Matteo Ventura Contatta »

Composta da 180 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1628 click dal 17/10/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.