Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il marketing territoriale: Isola del Liri, da città-fabbrica a città-museo

Il lavoro di tesi consiste nella progettazione di una strategia di marketing territoriale applicata al Comune di Isola del Liri. Partendo dal presupposto che il processo di globalizzazione in atto mette oggi in competizione tra loro i territori e le città, con gli strumenti del marketing territoriale, si è cercato di analizzare il potenziale turistico della città arrivando, infine, a formulare possibili strade per la valorizzazione degli elementi costitutivi del territorio e per la soddisfazione di tutti gli stakeholders coinvolti.
Il progetto “Isola del Liri da città-fabbrica a città-museo” così elaborato propone una riconversione territoriale, fondata anche sull’utilizzo di nuove tecnologie, che punti sui valori già esistenti e sull’utilizzo delle risorse ancora scarsamente promosse in questo comune del Lazio Meridionale.
Il risultato principale del lavoro svolto risiede nell’aver elaborato un progetto di marketing territoriale che possa costituire, per Isola del Liri, una strada verso nuove opportunità sia di offerta turistica, sia di vivibilità della città per i residenti. L'obiettivo prioritario di tale progetto è quello di mettere in risalto la storia di Isola del Liri, l'immenso patrimonio archeologico e culturale che la caratterizza, le iniziative realizzate e quelle in programma, le opportunità di investimento per nuove iniziative imprenditoriali. Tutto ciò presuppone, ovviamente, una riqualifica anche delle strutture esistenti, per una maggiore possibilità di fruizione degli spazi cittadini. L’integrazione fra patrimonio culturale, politiche di riqualificazione e mercato del turismo diventerà l’occasione, per Isola del Liri, di uno sviluppo territoriale in grado di migliorare numerosi aspetti della vita cittadina.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Le innovazioni sui sistemi informativi e nelle telecomunicazioni stanno trasformando la società e i territori. In un contesto in cui ogni luogo e ogni città ha la possibilità di rendersi visibile, di mettersi in vetrina, il territorio si trasforma in un prodotto che, inevitabilmente, entra in competizione con gli altri territori. L‟arte di “vendere” si mette al servizio della pubblica amministrazione per far sì che il territorio comunichi se stesso al meglio in tutte le sue componenti:  economica: il territorio è una risorsa per gli investitori esterni  ambientale: il territorio è un insieme di elementi come la qualità della vita, la vivibilità dei luoghi, l‟identità culturale.  appartenenza: il territorio è parte di un contesto più ampio da cui trae le radici della sua identità. Le città, dunque, imparano a comunicare per promuovere se stesse. La comunicazione è diretta non solo all‟esterno ma anche, e forse innanzitutto, all‟interno, ai cittadini. Se si riesce a rafforzare il senso di appartenenza dei cittadini ad un luogo, allora sarà più facile comunicare all‟esterno una immagine vincente. La città moderna deve rispondere ad esigenze in continua evoluzione e dare soluzioni adeguate ai tanti “fruitori” che la attraversano, siano essi abitanti, pendolari, uomini d‟affari o semplici city users ossia coloro che vivono la città per motivi puramente ludici. Chiunque voglia rendersi visibile nel villaggio globale dovrà offrire una proposta unica, una esperienza senza eguali. L‟esperienza delle città europee e di quelle italiane non fa che confermare il comun denominatore di tutti i progetti di marketing territoriale: le città sono alla ricerca di “forme” nuove, siano esse architettoniche oppure partecipative, ma allo stesso tempo tentano di ricreare uno spazio più intimo, più a misura d‟uomo. È

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Sociologia

Autore: Cora Spalvieri Contatta »

Composta da 103 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1121 click dal 13/10/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.