Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I meccanismi di carriera dei professionals della R&D

Proposta per un approccio alternativo alla doppia carriera manageriale/tecnica dei professionals della ricerca e sviluppo basata sui ruoli di natura imprenditoriale connaturati alla direzione di un progetto.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 SOMMARIO "Ogni anno introduciamo circa una dozzina di giovani, i migliori che riusciamo a trovare. Due anni dopo sono soltanto 8 quelli che effettivamente funzionano. I rimanenti si dibbattono in difficoltà di vario genere e quasi sempre finiscono per andarsene. Vorrei poterlo capire. Quelli che si sono arenati avevano gli stessi titoli degli altri.(Un direttore di laboratorio). Abbiamo dei collaboratori sui 40-50 anni che raggiungono livelli di efficienza tra i più bassi. I loro stipendi sono ben al di sopra di quanto essi effettivamente rendano all' azienda, ma sono qui da così tanti anni che non abbiamo davvero il coraggio di licenziarli. Li abbiamo sollecitati a frequentare dei corsi di aggiornamento, ma non ho potuto riscontrare alcun effetto reale. Cosa ce ne faremo di loro nei prossimi 15 o 20 anni? (Un ingegnere capo)" (Dalton, Thompson, Price, 1980, pag.31). Questi due brani sono esemplificativi di una problematica che riguarda quei membri delle aziende conosciuti come professionals. I professionals sono lavoratori dipendenti dell' azienda, contraddisti da elevatissime capacità professionali e da modalità operative riconducibili ai professionisti: l'azienda presenta a questi soggetti dei problemi, ma li lascia sufficientemente liberi per quanto riguarda l' organizzazione delle attività necessarie per risolverli, limitandosi a controllare i risultati. La loro gestione presenta dei problemi, come evidenziano i brani citati, a causa della scarsa coerenza tra esigenze di crescita ed opportunità di crescita: la struttura motivazionale di questi individui, essendo molto sofisticata, richiede degli incentivi che tengano conto dei bisogni di

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alfonso Ferraioli Contatta »

Composta da 188 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1310 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.