Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il marchio di origine: la tutela del made in Italy nel settore agro-alimentare

La tutela del prodotto “made in Italy” è un argomento all’ordine del giorno, di cui si discute in dottrina, in giurisprudenza e tra i seggi del Parlamento ormai da diversi anni. Tutelare il prodotto italiano vuol dire proteggerlo dalle imitazioni e contraffazioni, ma soprattutto significa mettere al sicuro noi consumatori. Renderci immuni da pubblicità ingannevoli, indicazioni false o fallaci e darci la possibilità di scegliere il prodotto sulla base di informazioni chiare ed esaustive. Tra queste, largo peso ha l’indicazione sulla confezione dell’origine geografica del prodotto agro-alimentare.
Obiettivo del presente lavoro è individuare l’importanza dell’obbligo di indicare in etichetta l’origine geografica del prodotto, l’attenzione che il diritto agroalimentare nazionale e comunitario riserva a questo argomento, nonché la verifica della sua ammissibilità nel nostro ordinamento.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 PREMESSA Una delle meraviglie che il nostro paese offre a noi cittadini e al resto del mondo, è di sicuro il buon cibo. Ben lungi dall’avvallare lo stereotipo dell’Italia “pizza sole e mandolino”, tuttavia è da riconoscere l’importanza della tradizione culinaria italiana. Tradizione che affonda le sue radici in un’economia contadina che per secoli ha segnato la nostra società, il nostro modo di vivere, il nostro lavoro, insomma la nostra storia. E ancora oggi, nell’era della globalizzazione, continua a farlo. L’equazione è semplice: prodotti agricoli di qualità = buon cibo sappiamo che la cucina italiana è il risultato di materie prime che con maestria ed esperienza sono fuse in un crogiolo di sapori unici. Leggiamo su riviste e quotidiani dell’orgoglio “made in Italy”, sentiamo parlare in tv o alla radio dell’eccellenza italiana nel settore agroalimentare e di come questa sia a rischio e vada tutelata. 5

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Niclanna Mazzilli Contatta »

Composta da 124 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7050 click dal 27/10/2011.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.