Skip to content

Nascita e sviluppo storico del Consiglio Economico e Sociale dell’ONU

Informazioni tesi

  Autore: Giulio Raffele
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Pavia
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Marco Mugnaini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 144

La presente tesi di laurea ha per oggetto il Consiglio Economico e Sociale dell’ONU (ECOSOC). Il metodo adottato è di tipo sia storico sia istituzionale: il primo capitolo è dedicato a un inquadramento e a un’introduzione generale intorno alle Nazioni Unite. Dopo un paragrafo storico a carattere generale, diretto a tracciare a grandi linee l’evoluzione delle Istituzioni internazionali dall’Ottocento sino all’ONU odierna, si passa a mettere in luce articolatamente, paragrafo per paragrafo, i principali Istituti di cui il sistema ONU si compone. Il capitolo secondo avvia la trattazione specifica del Consiglio Economico e Sociale, illustrandone compiti, finalità e struttura. La metodologia adottata, anche in questo secondo capitolo, è di tipo sia sincronico sia diacronico: nel paragrafo iniziale si fornisce un quadro complessivo dell’intelaiatura istituzionale del Consiglio Economico e Sociale; nel paragrafo successivo si fornisce una ricostruzione storica dell’ECOSOC, senza mai perder di vista il quadro d’insieme, istituzionale e di relazioni internazionali, entro cui la storia del Consiglio Economico e Sociale va riportata. Infine, il terzo capitolo, il più cospicuo da un punto di vista quantitativo, illustra le svolte e gli ampliamenti che l’ECOSOC ha conosciuto a partire dai primi anni Sessanta del Novecento e si sofferma in dettaglio su tutti i principali meccanismi istituzionali che fanno in concreto l’ECOSOC (Presidente, Bureau, Corpi sussidiari). La conclusione corona tutta la ricostruzione con una serie di riflessioni personali, nelle quali si tenta di riabilitare la funzione e l’opera svolta dal Consiglio Economico e Sociale, che molto spesso è stata criticata dagli studiosi e dagli osservatori politici.
L’integrazione, a livello metodologico, del punto di vista storico e di quello istituzionale consente di fissare l’attenzione sulle strutture costanti del tema dell’indagine, senza però perdere di vista anche lo sviluppo che è indubbiamente avvenuto nel corso del tempo, ossia nel corso di più di cinquant’anni di storia. Ho inoltre avuto cura di non isolare mai l’Istituzione ECOSOC dal restante complesso istituzionale dell’ONU; e ho cercato di non isolare mai la storia effettiva dell’ECOSOC, oltre che dalla storia generale del sistema istituzionale ONU, dalla storia politica internazionale del periodo.
Infatti, alla radice di molti degli atti compiuti dal Consiglio Economico e Sociale, così come dei suoi insuccessi e dei suoi ripensamenti, vi è non solo un’astratta logica istituzionale o ‘tecnica’, ma appunto la drammatica realtà di un’epoca – il dopoguerra sino ai giorni nostri – segnato da gravi crisi e, anzitutto, dallo spettro incombente per decenni della ‘guerra fredda’.
Il quadro che ne risulta, come si vedrà, è ricco di luci e di ombre. Infatti, da una parte, il Consiglio Economico e Sociale ha sperimentato, in tante occasioni, oggettive difficoltà ad esercitare l’azione di coordinamento di enti subordinati, per la quale esso era stato pensato; ma dall’altra parte – e questo non di rado è sfuggito ai critici dell’ECOSOC, alcuni dei quali si sono spinti sino al punto di arrivare a rivendicare la necessità di una riforma integrale di esso o addirittura la sua abolizione – l’ECOSOC ha saputo svolgere un’azione di sensibilizzazione e anche di concreta assistenza istituzionale sul piano socio-economico ai Paesi in via di sviluppo, che ne hanno reso la presenza sino ad oggi insostituibile sul piano dell’Organizzazione ONU.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Capitolo I LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI E L’ONU. UN’INTRODUZIONE STORICA E UNA DESCRIZIONE ISTITUZIONALE A) Prima dell’ONU. Dalla Santa Alleanza alla Società delle Nazioni. Le Organizzazioni internazionali volte a garantire la sicurezza collettiva dei popoli non possono dirsi in senso stretto fenomeni storici del Novecento. Per tacer d’altro, diremo che sotto un tale concetto di Organizzazione internazionale, in senso lato, possono esser ricondotti almeno fenomeni come la Santa Alleanza (1815), che fu un’intesa fra le potenze conservatrici dell’Europa post-napoleonica intesa a ristabilire lo status quo che era stato scosso dalla Rivoluzione francese e dalle sue conseguenze, oppure il Trattato di

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi