Skip to content

Rigenerazione urbana di Paesaggi industriali: il caso di Sant Adrià del Besòs

Informazioni tesi

  Autore: Filippo Magni
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università IUAV di Venezia
  Facoltà: Pianificazione del Territorio
  Corso: Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale
  Relatore: Francesco Musco
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 221

I principi progettuali, individuati dall’elaborato prodotto, mettono in luce alcuni apporti scarsamente esplorati dal disegno urbano nella redazione di piani strategici mirati a conseguire vantaggi competitivi in varie operazioni di rigenerazione urbana.
Ciutat Jove (città giovane) prende spunto dalle linee strategiche viste e analizzate nei casi studio di Birmingham e Barcellona, per disegnare un progetto di rigenerazione urbana per il municipio di Sant Adrià de Besòs, un municipio di soli 3,8 km² che si trova incastonato nella grande area metropolitana di Barcellona.
La strategia di Ciutat Jove è principalmente quella di “porre la città” di Sant adrià sulle mappe, attraverso interventi di impatto mediatico, nei quali il formalismo architettonico si sposa con l’ostentazione delle potenzialità del municipio, per il conseguimento del successo economico. Il progetto complessivo degli interventi viene cioè condotto in modo flessibile per punti o per cluster tra loro connessi in funzione delle necessità e possibilità dei diversi obbiettivi di sviluppo. Cosi nella definizione progettuale a carattere strategico rientrano anche considerazioni imprescindibili rispetto ai tempi, alle priorità e alle responsabilità di attuazione.
In un contesto metropolitano come quello barcellonese, dove i limiti fisici e amministrativi tra municipi, sono stati pressoché cancellati dalla grande espansione urbana, quello che permette distinguere una realtà urbana rispetto ad un'altra, è una connotazione prettamente astratta, legata al concetto medievale del limite della città riconducibile alla sua cinta muraria. Oggi sono altri i fattori che marcano queste differenze territoriali: attrattività, tradizioni, cultura e identità (spesso riconducibili a particolari landmark urbani), permettono la distinzione immediata di una municipalità rispetto ad un'altra. È proprio sul concetto di attrattività che Ciutat Jove trova il suo punto di partenza:
• attrattività come luogo dell’abitare, attraverso la qualità e l’accessibilità dei servizi, della vita sociale e culturale dell’ambiente naturale;
• attrattività come sede di attività economiche, attraverso la qualità della forza lavoro, dei servizi all’impresa, delle infrastrutture e della posizione rispetto ai principali centri di mercato internazionale;
• attrattività nei confronti di visitatori e turisti, attraverso il numero e la qualità degli elementi turistici primari (musei, monumenti, eventi,ecc.) e secondari (alberghi, aree commerciali,centri congressi,ecc.).
In questo contesto anche le strategie di valorizzazione turistica, considerate a diverse scale di riferimento, costituiscono un modello per l’approccio progettuale in chiave di marketing. Infatti, i piani strategici e le opere di riconversione e rigenerazione urbanistica elaborati con l’obbiettivo principale di attrarre, consolidare o incrementare finanziamenti e posti di lavoro, agiscono con una prospettiva e una metodologia analoghe a quelle con cui la pianificazione e la progettazione in chiave turistica intendono attrarre, consolidare o incrementare il numero di visitatori.
Ciutat Jove seguendo la dualità progettuale dei casi studio citati (entrambi questi casi hanno agito su due distinti livelli di intervento: uno fatto di interventi progettuali di insieme, riferiti ad una macro area e supportati da politiche di piano generali; l’altro composto di interventi diretti ad una micro area, rappresentata da dei quartieri o da aree di nuova centralità), opera anch’esso su due livelli di intervento. Uno fa riferimento all’intera area municipale, dove risiedono le linee guida strategiche del piano di azione, l’altro concerne quegli interventi progettuali che fanno riferimento ad una entità territoriale più ridotta, riconducibile quindi al quartiere, che nello specifico caso di Sant Adrià, ricopre anche il ruolo di area di nuova centralità.
Gli interventi puntali che si realizzeranno nei vari quartieri, contribuiranno al miglioramento degli stessi e all’accrescimento dell’importanza che queste aree svolgono all’interno della città, le quali, a loro volta parteciperanno al miglioramento generale del municipio intero.

Da queste considerazioni, basate a livello teorico sui casi studio precedentemente analizzati, e utilizzate poi per sviluppare un progetto d’intervento su Sant Adrià , si può riassumere che:

Ciutat Jove non è solo una città per le nuove generazioni, ma anche un progetto capace di adattare la città alle nuove generazioni e alle loro necessità, di ricreare quel tipo di “vita urbana” che da molto tempo si è perduto e soprattutto di dare una nuova immagine alla città.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
null null null nullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnull null null null null null null null null null null null null null null null null null null null null null null null null null null null null nullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnull nullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnullnull nullnull nullnull null

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

progetto
permeabilità
marketing urbano
connessione
barcellona
rigenerazione urbana
spazi pubblici
landmark
birmingham
area industriale
ciutat jove
sant adrià de besos

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi