Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Thinking Unthinkable

Progetto "Thinking Unthinkable", ovvero "pensare l'impensabile".
L'obiettivo di questa tesi, non vuol essere una critica ai contenuti delle pubblicità commerciali nella città, ma vuol essere piuttosto una sorta di dimostrazione di come potrebbe presentarsi un contesto urbano se adottasse una comunicazione propria, basandosi sulle caratteristiche che hanno reso questo o quel contesto un vero e proprio spazio abitabile.

Mostra/Nascondi contenuto.
1.0 INTRODUZIONE Gran parte delle citt� in cui abitiamo, sono state costruite in epoche anche molto lontane dalla nostra, pensate e di conseguenza, realizzate, per persone e societ� con stili di vita, esigenze e desideri diversi da quelli odierni. Ma sono proprio questi i luoghi in cui operiamo, aggiungendo o togliendo qualcosa, arrivando anche a dare loro un nuovo aspetto e un nuovo modo di funzionare. Affrontare il tema della citt�, come si evince, non �è un©operazione priva di responsabilit�, al contrario �è un momento in cui è� fondamentale saper mediare la propria sensibilit� alla continua evoluzione della societ� moderna. La figura del grafico, la nostra figura professionale, sin dalla sua prima formazione, ha seguito il modificarsi dell©ambiente e del periodo storico nella quale operava, cercando di rappresentare le persone che vivono la citt� senza alterarne il carattere. Soprattutto negli ultimi anni, molte citt� hanno intravisto in loro stesse il principale prodotto da offrire, sopraffatte ormai dalle immagini proposte della societ� delle comunicazioni. In merito a questa riflessione, ho voluto intitolare questo progetto "Thinking Untinkable", ovvero "pensare l©impensabile". L©obiettivo di questa tesi, non vuol essere una critica ai contenuti delle pubblicit� ma vuol essere piuttosto, una sorta di dimostrazione di come potrebbe presentarsi un contesto urbano se adottasse una comunicazione propria, basandosi sulle caratteristiche che hanno reso questo o quel contesto una vera e propria citt�. La pubblicit�, per come viene percepita oggi, dovrebbe cambiare il proprio senso di marcia; o ancora meglio, dovrebbe imparare a mettersi in relazione con le persone, per farle sentire proprie del contesto in cui si trovano a vivere. Proprio per questo motivo si è deciso di analizzare quattro contesti urbani italiani, con l©obbiettivo di far raccontare proprio la storia della citt� attraverso la comunicazione visiva cercando di creare per ognuna un piano regolatore specifico. 7

Laurea liv.I

Facoltà: Design e Arti

Autore: Valeria Fiorenzola Contatta »

Composta da 86 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 455 click dal 25/10/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.