Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Distribuzione on-line e off-line dei contenuti multimediali.

Distribuzione on-line e off-line dei contenuti multimediali.
Diritto d'autore.

Lo sviluppo delle tecnologie digitali ci ha portato alla scoperta della multimedialità e in particolare dell’opera multimediale.
Abbiamo visto come per questo tipo di opera viene adattata la normativa in materia di diritto d’autore, cercando con le recenti modifiche di farvi rientrare la tutela di questi nuovi prodotti digitali; ma il mercato multimediale in continua evoluzione richiede sempre più urgentemente l’emanazione di una normativa specifica. È da sottolineare ancora una volta come non vi possa essere alcun dubbio circa il fatto che l’opera multimediale «creativa e originale» appartenga, come frutto della proprietà intellettuale dell’autore, al genere delle opere dell’ingegno, ma data la mancanza di una regime di protezione ad hoc andrà ricostruito in base alle caratteristiche dell’opera di volta in volta specificatamente realizzata.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE L‟avvento delle tecnologie informatiche comporta una vera e propria rivoluzione nell‟ambito della produzione e diffusione della cultura, dove si assiste alla creazione di nuovi formati elettronici, attraverso i quali diffondere i contenuti, i cosiddetti new media. In Italia la multimedialità ha trovato un grande favore di pubblico e un certo entusiasmo da parte degli operatori economici, anche grazie all‟affermarsi impetuoso di Internet e del commercio elettronico. Sebbene l‟opera multimediale abbia fatto la sua comparsa da diversi anni, la sua qualificazione giuridica resta tutt‟oggi tema di dibattito dottrinale; infatti il legislatore non ha ritenuto necessario dare una definizione giuridica, né emanare una disciplina di protezione ad hoc. Ma lo svilupparsi del mercato e degli interessi di autori, editori e degli stessi utenti, ha aumentato la necessità di interventi normativi in materia di protezione intellettuale. Partendo dalla L. 22 aprile 1941 n. 633 sulla protezione del diritto d‟autore e di altri diritti connessi al suo esercizio e analizzando la sua evoluzione con la L. 18 agosto 2000, n. 248, dove per la prima volta viene riconosciuta espressamente, nell‟ambito della disciplina del diritto d‟autore l‟esistenza dell‟opera multimediale, senza però fornire alcuna definizione o regime di tutela, si cercherà in questa trattazione di fornire innanzitutto una definizione dell‟opera multimediale, accennando alle sue caratteristiche, ai diritti connessi e ai contratti stipulati dall‟editore per la produzione dell‟opera. Nella seconda parte verrà affrontato il tema della distribuzione dell‟opera multimediale; con le licenze per la commercializzazione off-line su supporti magnetici; e la distribuzione on-line che avviene per mezzo delle reti telematiche, le responsabilità del fornitore e dell‟utente, sempre però con un occhio ai diritti dell‟autore dell‟opera.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Alfredo Lombardi Satriani Contatta »

Composta da 91 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 437 click dal 11/11/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.