Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'analisi dei derivati finanziari nei mercati turistici

Il mio elaborato tratta dei derivati, particolari contratti negoziati all’interno dei mercati finanziari che hanno rivoluzionato il mondo della finanza soprattutto negli anni ’90 e che sono diventati temi di attualità perché grande attenzione hanno ricevuto in relazione alla crisi economica e finanziaria del 2008.
I derivati sono stati creati proprio in risposta all’innovazione degli stessi mercati finanziari che dagli anni ’70 hanno vissuto notevoli cambiamenti che ne hanno modificato la struttura, dal processo di globalizzazione, a quello di deregolamentazione e di integrazione degli stessi mercati, all’aumento della loro volatilità e alla rivoluzione telematica, aspetti che hanno permesso la creazione di un unico mercato, ne sono stati eliminati i vincoli e i divieti, sono cresciuti gli scambi alla ricerca di migliori opportunità di investimento, è aumentata l’incertezza dei prezzi delle variabili di mercato, è divenuto possibile poter accedere in tempo reale alle informazioni nei diversi mercati cosicché tutte le negoziazioni avvengono ormai in modo telematico.
Il ruolo, il peso della finanza all’interno delle attività economiche in questi anni è cresciuto sempre più; è aumentata la domanda di protezione dai maggiori rischi di mercato, nel tempo sono emersi sempre nuovi rischi da gestire, ed è proprio questa la finalità principale per cui sono nati i derivati.
Sarà interessante e si vedrà come dei recentissimi contratti derivati nati nel 1997 in America, i weather derivatives, potranno essere considerati validi strumenti per gestire il rischio di variabili climatiche, e grazie ad una seppur ancora limitata letteratura internazionale su questo tema, per il fatto che è ancora un mercato recente si vedranno delle possibili applicazioni in ambito turistico proprio di questi ultimi tipi di contratti.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Nel presente elaborato si studiano e si analizzano i derivati finanziari, contratti che hanno rivoluzionato il mondo della finanza e che hanno ricevuto grande attenzione soprattutto nei recentissimi anni anche in relazione alla crisi economica e finanziaria del 2008. Premettendo che prima di scrivere questa tesi, conoscevo il termine “derivati” solo perché ormai se ne sente parlare ogni giorno, ma in realtà non sapevo cosa fossero di preciso e che la mia formazione universitaria in finanza non è particolarmente elevata, decidere di studiare proprio i contratti derivati è stata sia una sfida che mi sono posta e sia un motivo per capire e conoscere finalmente questi prodotti ormai largamente diffusi ma purtroppo ancora poco conosciuti, infatti il loro utilizzo maldestro ha contribuito ad amplificare molte crisi che hanno caratterizzato soprattutto gli anni ‟90 a livello mondiale. Nello specifico questi contratti sono stati esaminati per cercare di capire meglio i possibili legami tra i miei studi turistici e il mondo finanziario, su come i derivati possono essere contestualizzati nell‟ambito dei mercati turistici. I derivati finanziari sono dei contratti a termine particolari, il cui valore dipende dal valore di mercato di un‟attività sottostante di riferimento; rispondono a tre finalità principali: copertura finanziaria (hedging), speculazione e arbitraggio. Si è preferito approfondire la finalità di copertura perché è stata proprio l‟esigenza di proteggersi dai rischi di variabili di mercato che ha portato alla definizione di tali contratti, infatti chi opera nei mercati finanziari si trova ogni giorno ad affrontare questi rischi che nel tempo si sono evoluti e diversificati, ed è per questo che al giorno d‟oggi esistono ormai svariati tipi di contratti derivati. Questo elaborato non può e non deve essere esaustivo rispetto alla mole di contratti derivati immessi nel mercato, ci si soffermerà in particolare nel descrivere le principali caratteristiche di quei contratti creati appositamente per gestire il rischio (risk management), quindi utilizzati per ridurlo o eliminarlo (i forwards e i futures), per scambiare le posizioni rischiose (gli swaps) o per controllarlo o trasferirlo (le opzioni).

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Economia

Autore: Daniela Urso Contatta »

Composta da 93 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1062 click dal 09/11/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.