Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Falliti e fallimenti metafisici nella narrativa di Angelo Fiore

Questo lavoro intende riportare alla luce Angelo Fiore, un autore siciliano del Novecento che ha avuto un grande successo di critica, ma che è rimasto pressoché sconosciuto al grande pubblico. Di questo grande autore si analizza lo stile di scrittura che appare essere la diretta conseguenza di una personalità schiva e riservata, la quale però non ha impedito ad Angelo Fiore di esprimere attraverso il mezzo letterario tutta la sua complessità. Lo scrittore di cui parlo, infatti, oltre ad essere docente d'inglese, fu anche lettore assiduo di vari filosofi, i quali diventarono protagonisti dei suoi romanzi.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il mio interesse per lo scrittore palermitano Angelo Fiore nasce nell’autunno del 2006, quando, nel corso delle lezioni tenute dal professor Giuseppe Rando, ordinario di Letteratura Italiana presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Messina, ebbi l’occasione di scoprire che la Sicilia, oltre ad aver dato i natali a gente come Pirandello, Vittorini, Tomasi di Lampedusa, Quasimodo, Sciascia (solo per citare alcuni nomi), aveva partorito anche altri scrittori, altrettanto valenti ma che, per vari motivi, sono caduti nell’oblio. Tra questi ultimi v’è, per l’appunto, Angelo Fiore, dopo la cui morte, avvenuta nel 1986 all’età di 78 anni, Geno Pampaloni dirà: ‹‹nella mia timidezza ero incapace di dirgli francamente: “caro Fiore, Lei è un grande scrittore, forse un genio”›› 1 . Di questo “grande scrittore” appresi le prime notizie sfogliando Volti e pagine di Sicilia , una scheda critico-biobibliografica e fotografia di scrittori e poeti siciliani di due secoli, da Serafino Amabile Guastella a Lara Cardella, su cui lessi: ‹‹Erano gli anni dell’egemonia delle opere di Leonardo 1 G. PAMPALONI, Presentazione a AA.VV., Atti Convegno nazionale di studi “Le opere e i giorni di un grande scrittore” , a cura del Movimento Giovani per un Nuovo Umanesimo,Catania, Tifeo, 1988, p. 21. 3

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Mattia Rugolo Contatta »

Composta da 50 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 215 click dal 09/11/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.