Skip to content

Enrico Mattei, qualcuno mi sostituirà

Informazioni tesi

  Autore: Lorenzo Possamai
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  Relatore: Giampietro Berti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 161

Tesi di laurea su Enrico Mattei, il fondatore dell'ENI (Ente nazionale idrocarburi)

La tesi analizza le difficoltà che Mattei incontrò nella realizzazione del suo progetto: garantire all'Italia l'indipendenza energetica come presupposto necessario per l'indipendenza economica e quindi politica.

La tesi si focalizza sugli aspetti di politica interna ed internazionale che resero assai arduo questo intento. Successivamente la tesi affronta il mistero della morte di Mattei, presentando il risultato della recente e ultima indagine della magistratura e le principali ipotesi sui mandanti dell'omicidio.

Inoltre la tesi racconta la storia dell'azienda petrolifera di stato italiana dalla fondazione alla morte di Mattei nel 1962.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
I I N N T T R R O O D D U U Z Z I I O O N N E E Afganistan, marzo 1997: il giornalista pachistano Ahmed Rashid attende di essere ricevu- to dal governatore di Kandahar, mullah Mohammed Hassan. Il mullah è occupato. Al di fuori un paese perduto. È in balia dei signori della guerra dal 1992, quando il regime comunista insediato dagli ex occupanti sovietici è finalmente caduto. L'economia è allo sfascio; masse immiserite di popolazioni sono l'unica forza viva del territorio. Per il resto solo rovine, macerie, strade polverose di terra battuta ornate ai lati dai relitti di decenni di guerre, carri arma- ti distrutti e mine antiuomo. L'unica vera industria, quella sì fiorente, è la coltivazione dell'op- pio, di cui l'Afganistan è il maggior produttore mondiale. L'attesa finisce quando dalla stanza escono tre uomini impeccabilmente vestiti. Il giorna- lista riconosce tra loro Carlos Bulgheroni, presidente della Bridas Corporation. 1 La Bridas è una compagnia petrolifera argentina che ha avuto un'idea. Costruire un oleodotto che attraversi l'Af- ganistan e il Pakistan, portando il petrolio dell'Asia centrale, l'unico non ancora in mano ai grandi interessi petroliferi, fino all'Oceano indiano. Per Carlos Bulgheroni e la sua Brida significherebbe l'ascesa fra i grandi del petrolio. Per questo si trova quel giorno in una paese tanto pericoloso come l'Afghanistan a trattare con un personaggio che rappresenta un movimento, quello talebano, che solo un anno prima aveva conquistato Kabul e che sembrava avere la forza di unificare finalmente l'interno Paese, renden- do così il suo territorio abbastanza sicuro per essere attraversato dall'oleodotto. Non se ne fece nulla: i talebani non riuscirono a pacificare il paese e lo sguardo dei petro- lieri si spostò all'Azerbaigian e alla Georgia, l'altra via per portare al mare il petrolio dell'Asia centrale. Il macroscopico succedersi degli eventi, delle guerre, è noto a tutti, le cause profonde lo sono invece molto meno. Occuparsi di Enrico Mattei significa andare ad analizzare questi fenomeni, che da oscuri sembrano dipanarsi man mano che se ne scoprono le correlazioni. Finanziamento dei partiti, di- plomazia internazionale, quotidiani e televisioni, dinamiche economiche, supremi interessi delle nazioni, intenti degli uomini politici, moralità pubblica: sono temi che mutano la loro forma di apparire nel momento in cui li si osserva con la lente degli interessi energetici. Studiare la storia dell'Agip e dell'Eni significa riscrivere la storia della politica interna ed esterna del nostro Paese secondo una diversa prospettiva interpretativa, la quale assegna meriti e demeriti in base a prin- 1 AHMED RASHID, Talebani, Islam, petrolio e il grande scontro in Asia centrale, Feltrinelli, Milano, 2001, pp. 23-23.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

dopoguerra
politica
petrolio
eni
corruzione
gas
mafia
snam
oil
algeria
de gasperi
potere
mattei
metano
mistero
fanfani
mossadeq
petrolifero
agip
vanoni
enrico
esso
servizzi
shall

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi