Skip to content

Identità e alterità del proprio corpo: il caso Orlan

Informazioni tesi

  Autore: Claudia Stefanutti
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1997-98
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Relatore: Renato Barilli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 101

ABSTRACT DELLA TESI DAL TITOLO:
IDENTITA’ E ALTERITA’ DEL PROPRIO CORPO:IL CASO ORLAN
Di Stefanutti Claudia

Attraversando cronologicamente la vita e le opere di ORLAN ho voluto evidenziare la continuità esistente tra arte e vita, dimostrando come il prodotto artistico sia il medium ideale per raggiungere la totale conoscenza del sè, e come, viceversa, la personalità “disturbata” sia funzionale alla creazione artistica.
La ricerca della propria identità e la necessità di produrre tracce “per poter esistere”, costituiscono il filo conduttore dei tre capitoli che potrebbero altrimenti apparire molto diversi tra loro.
Artista del suo tempo (e del nostro tempo) Orlan ha sempre utilizzato i media per registrare le sue “azioni”, nelle quali si assiste al recupero e alla perdita della propria identità; nelle ultime performances la virtualità le è servita per “doppiare” la realtà (creando immagini elettroniche) trasmessa in mondovisione.
Al rifiuto per tutto ciò che è norma e che appartiene al mondo della madre (ad iniziare dal nome) seguì la denuncia dello stato d’oppressione delle donne nella società maschilista, fino a giungere alla possibilità di “rimettersi al mondo di nuovo”.
Inizialmente si trattava di prendere possesso (non solo del suo corpo ma anche dello spazio), nella maturità, passando attraverso stati di perdizione e di “redenzione”, proponendo feroci e sottili critiche al mondo dell’arte, Orlan è giunta fino alla realizzazione del suo “Autoritratto” realizzato nella carne.

Stefanutti Claudia

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Il 30 maggio 1947, in una piccola cittadina francese (Saint-Étienne), nacque colei che a tredici anni si autonominò Orlan e, negli anni successivi diventò un’artista trasgressiva, irritante e multimediale; sembra che il suo nome di battesimo fosse Mirelle. Il rapporto con i genitori ed in particolar modo l’incessante contrasto con la madre, furono fondamentali per la formazione della giovane artista, figlia di proletari. Il padre al quale era molto legata (anche se era troppo poco presente), comprendeva il suo malessere, probabilmente perché il suo lavoro di elettricista, presso il teatro di Saint-Étienne lo poneva in contatto con lo strano mondo dell’arte e dello spettacolo. La sorella, più grande di otto anni, faceva coppia perfetta con la madre. La madre era una donna bigotta, caratterialmente chiusa, una casalinga di ambiente povero, sposata, con due figlie: esempio perfetto di normalità per la cultura occidentale e maschilista di cui faceva parte. Una. vita da segregata, segnata, col passare degli anni da crisi ed urli d’isteria e mal di fegato cronico; aveva uno scopo importantissimo: crescere le sue due figlie con sani principi morali e religiosi. Ribelle fin da bambina, Miss Catastrophe (così veniva chiamata in famiglia), reagì in modo estremo alle imposizioni materne ed alle regole di comportamento che erano necessarie ad una piccola donna “per bene”. La madre voleva che la sua figlia minore diventasse un brava dattilografa, desiderava per lei una vita normale e le ripeteva: “Diventare qualcuno? Tu sogni figlia mia! Trovati un bravo ragazzo con un buon lavoro e sposati. Basta con queste stupidaggini 1 ”. Il suo “essere diversa”, non conforme alle aspettativa della madre (e quindi alle aspettative sociali), il rifiuto del destino piatto che le veniva offerto ed il desiderio di evitare l’asfissia, la avvicinarono al mondo dell’arte: pittura, scultura, yoga, danza, teatro. 1 ORLAN, Moi je provoque donc j’existe, in “ACTUEL”, N. 17, 1981, p. 55

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

body art
arti visive
fenomenologia degli stili
orlan

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi