Skip to content

Virtual banking: ruolo e potenzialità della banca in Internet

Informazioni tesi

  Autore: Marco Tessadori
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1999-00
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Maria Megale
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 224

Nella tesi sono esaminate quelle che sono le prerogative dello sviluppo della Banca Virtuale nel nostro Paese senza rifiutare confronti con realtà più antesignane della nostra. Resta comunque ferma la convinzione che la tanto inneggiata “globalizzazione” non è un valore assoluto e quindi l’appropriazione e l’adattamento di schemi vincenti (soprattutto americani) non è il modo corretto di procedere in quanto non si possono trascurare le caratteristiche contingenti di ciascun popolo in nome dell’uniformità.
Il primo capitolo definisce in via generale cosa si intende innanzitutto per Banca Virtuale e la presenza di alcuni grafici tratti da una accurata ricerca permettono di focalizzare quelle che sono le caratteristiche maggiormente evidenti della versione made in Italy confrontata con quella di alcune tra le più rilevanti realtà europee.
Il secondo capitolo prende spunto dall’intenzione di capire il nesso esistente tra le diverse realtà di Virtual Banking europee e il grado di diffusione della Rete in ciascuna nazione. Da questa analisi si passerà all’esposizione di quelli che sono gli elementi basilari dell’home banking e del trading on line.
Il terzo capitolo passa in rassegna quelli che sono attualmente i mezzi tecnologici, alternativi al PC, che permettono di accedere alla banca senza la necessità della coincidenza del luogo fisico del cliente e dell’azienda di credito. Tra di essi quello che sembra ricoprire, al momento, il ruolo di predestinato ad essere il più utilizzato in futuro in Italia, è il phone mobile banking.
Il capitolo successivo osserva nel dettaglio le problematiche legate alla sicurezza che tutt’oggi rappresentano uno degli aspetti da migliorare affinché la Banca Virtuale prenda definitivamente il sopravvento nei confronti della banca tradizionale sostanzialmente filiale dipendente. Verranno analizzati i vantaggi e gli svantaggi di due dei protocolli della sicurezza attualmente più utilizzati, l’SSL (Secure Sockets Layer) e il SET (Secure Electronic Transaction).
Nel quinto capitolo, dopo aver dato un breve inquadramento al commercio elettronico, sarà evidenziato e sviscerato il ruolo che la banca deve e dovrà avere all’interno di tale cambiamento epocale. Verranno proposti alcuni esempi di come la banca può inserirsi e ritagliarsi un compito da protagonista nell’e-Commerce evitando, in questo modo, il rischio di disintermediazione insito in questo nuovo modo di regolare gli scambi commerciali. Sempre in questo capitolo è presente una panoramica degli strumenti di pagamento elettronico maggiormente utilizzati a livello nazionale e di come la banca si posiziona nei diversi processi di pagamento.
L’ultimo capitolo riassume le metodologie per effettuare l’analisi fondamentale e l’analisi tecnica per decidere come investire in titoli azionari quotati nelle Borse Valori internazionali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE _______________________________________________________________________________________________________ Negli ultimissimi anni si è innescato un processo probabilmente irreversibile di trasformazione della banca tradizionale in un’entità più flessibile, disponibile in qualsiasi luogo e a qualunque ora e quindi, in un’unica parola, virtuale. Il processo non è terminato e anzi, non essendo l’Italia una precorritrice in questo campo, l’evoluzione è in pieno svolgimento e non si prevede il raggiungimento di uno stato di maturità nel breve periodo. Parlare di maturità in ambito di Virtual Banking e più in generale in ciascuno dei settori della New Economy, non è completamente pertinente in quanto l’introduzione e l’adozione di Internet nell’economia ha scardinato le teorie “classiche” in cui erano esemplificati l’evolversi dei rapporti e le tempistiche insite nell’innovazione. La dinamicità e la continua evoluzione sono perciò le caratteristiche peculiari del Virtual Banking. Nella tesi sono esaminate quelle che sono le prerogative dello sviluppo della Banca Virtuale nel nostro Paese senza rifiutare confronti con realtà più antesignane della nostra. Resta comunque ferma la convinzione che la tanto inneggiata “globalizzazione” non è un valore assoluto e quindi l’appropriazione e l’adattamento di schemi vincenti (soprattutto americani) non è il modo corretto di procedere in quanto non si possono trascurare le caratteristiche contingenti di ciascun popolo in nome dell’uniformità. Il primo capitolo definisce in via generale cosa si intende innanzitutto per Banca Virtuale e la presenza di alcuni grafici tratti da una accurata ricerca permettono di focalizzare quelle che sono le caratteristiche maggiormente evidenti della versione made in Italy confrontata con quella di alcune tra le più rilevanti realtà europee.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi