Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un pubblico difficile da conquistare: la pubblicità nell'immaginario adolescenziale. Ricerca eseguita mediante la tecnica del focus group.

Il lavoro è così strutturato: nel primo capitolo viene illustrata l’età adolescenziale nelle sue più profonde sfaccettature e nelle sue tematiche, nel secondo capitolo viene analizzata la pubblicità nelle sue dimensioni per capire come essa si struttura e agisce, e per comprendere quali influenze esercita nell’immaginario adolescenziale. Questo capitolo presenta, inoltre, una panoramica delle caratteristiche di Internet inteso come mezzo di comunicazione volto alla trasmissione di contenuti pubblicitari con una breve rassegna delle principali forme di fruizione interattiva. Nel terzo capitolo viene spiegato il concetto di focus group con particolare attenzione alla sua struttura, al suo funzionamento pratico e a quelle che sono le figure chiave di tali discussioni vale a dire il moderatore e i partecipanti. Il capitolo si apre con una breve ricostruzione storica delle sue origini per arrivare a focalizzare, tra gli altri tratti discriminanti, l’importanza del focus group come strumento adatto a svariati contesti. Il quarto ed ultimo capitolo presenta la ricerca con particolare riferimento al target utilizzato e ai risultati ottenuti arricchiti delle necessarie conclusioni.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il seguente lavoro si pone di indagare, attraverso i focus group (discussioni focalizzate di gruppo), la percezione degli adolescenti della pubblicità televisiva e di quella on line. Il focus group assume nella teoria sociale una propria importante valenza conoscitiva, esso ha un ruolo concreto nell’indagine effettiva del reale; da concetto semantico diventa concetto operativo, strumento irrinunciabile del kit dei ricercatori qualitativi e quantitativi. Il gruppo si mostra nella sua dimensione ludica, come un insieme di relazioni, un sistema formale ben strutturato tramite regole precise; è un generatore spontaneo di apprendimento, conoscenza su ciò che va al di là del comportamento manifesto ma che ne è alla base. La situazione di gruppo porta a galla un gran numero di informazioni sull’oggetto di studio, in particolar modo, osservare una situazione all’interno di un agire di gruppo non solo rende trasparenti le complesse interazioni instauratesi tra i membri ma, soprattutto, permette di negoziare con i soggetti osservati la definizione dell’oggetto di indagine. Il tutto avviene in una coinvolgente atmosfera e nel contempo paritaria, in cui crollano le barriere tra osservatori e osservati, ogni visione del problema ha la sua dignità, il suo interesse, la stringente necessità di essere espressa ed ascoltata. Il focus group è una potente lente di ingrandimento in grado di cogliere le sfumature e le molteplici prospettive delle dinamiche relazionali e motivazionali difficilmente visibili con altre tecniche. Ed è proprio mediante questo strumento che ci si è posti di capire come, prendendo in considerazione gruppi di adolescenti, essi vivono e valutano gli spot pubblicitari on line e off line. Il lavoro è così strutturato: nel primo capitolo viene illustrata l’età adolescenziale nelle sue più profonde sfaccettature e nelle sue tematiche, vengono approfonditi quei cambiamenti che sono da considerarsi normali durante questa età dell’incertezza: l'instabilità e le tante contraddizioni nei confronti dei genitori che si esprimono spesso con il bisogno di imporre il proprio punto di vista e a volte con il rifiuto di tutto ciò che prima sembrava acquisito. Allo scopo di indagare come i ragazzi, protagonisti di questa fase 4

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Angela Ametrano Contatta »

Composta da 82 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 713 click dal 14/12/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.