Skip to content

Un'analisi comparata delle determinanti delle politiche di sicurezza energetica: il caso francese ed italiano

Informazioni tesi

  Autore: Federico Solchi
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Relazioni internazionali
  Relatore: Giliberto Capano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 106

La ricerca nel campo delle politiche energetiche, non ha mai rappresentato un'area d’indagine molto frequentata dagli scienziati politici. Negli ultimi anni però, il riacutizzarsi dei problemi legati all'approvvigionamento a prezzi ragionevoli di risorse energetiche ha risvegliato l'interesse per questo tema. L'obiettivo della mia ricerca è quello di analizzare quale sia l'influenza di alcuni fattori che operano a livello domestico e internazionale sulle decisioni dei governi di Italia e Francia, nell'elaborazione e nell'implementazione delle loro strategie di sicurezza energetica. Facendo una breve recensione della letteratura, ci si accorge che il campo delle politiche energetiche, data la sua complessità e tecnicità, è stato per lo più occupato da economisti, o da tecnici che operano a vario titolo nel settore. Nel campo della scienza politica, i maggiori contributi su questo tema provengono da studiosi afferenti al ramo della International Relations Theory e, per questo motivo, coloro che si sono occupati di questo settore, hanno posto grande, se non esclusiva enfasi, sui fattori operanti a livello internazionale. Il presupposto del mio lavoro, però, è che, nell’elaborazione e nell’implementazione delle loro strategie di sicurezza energetica, i governi siano influenzati anche da una serie di fattori che operano a livello domestico.

Sul piano internazionale, il mio elaborato prende in considerazione, in primis, quei fattori che afferiscono al campo delle relazioni internazionali e della geopolitica. Storicamente, infatti, sono stati gli shock sul lato dell’offerta provocati da relazioni non amichevoli tra paesi che hanno portato dei considerevoli cambiamenti nelle strategie di sicurezza energetica dei paesi importatori netti di risorse. In particolare, il mio elaborato analizza quali siano stati gli effetti sulle strategie di sicurezza energetica di Francia e Italia del primo shock petrolifero del 1973 scatenato dalla guerra dello Yom Kippur. Sempre nel campo delle relazioni internazionali, il mio elaborato va a vedere come, sia la Francia che l’Italia abbiano cercato di stringere dei rapporti pacifici e duraturi nei confronti dei loro principali partner energetici. Un altro importante fattore sul piano internazionale è quello che si riferisce al mercato dell’energia. Infatti, la componente del prezzo gioca un ruolo molto importante nelle strategie di sicurezza energetica dei governi. Il mio elaborato prende in considerazione quel periodo che è stato denominato dalla letteratura come “third oil price surge” a cui abbiamo assistito tra il 2003 e il 2008 e durante il quale il prezzo del petrolio è passato da 25 dollari a 148 dollari al barile. L’obiettivo di questa analisi è di vedere quali sono state le strategie adottate da Francia e Italia al fine di assicurare un flusso continuo di risorse ad un prezzo ragionevole per i consumatori finali. Anche alcune organizzazioni internazionali hanno cominciato ad occuparsi recentemente dei temi legati alla sicurezza energetica, ed in particolare il mio elaborato prende in considerazione quale è il ruolo dell’Unione Europea, della International Energy Agency e della North Atlantic Treaty Organization nella definizione ed implementazione delle politiche di sicurezza energetica nazionali. Infine, sul piano internazionale, il mio elaborato prende in considerazione le interazioni che esistono tra il tema della sicurezza energetica e quello del cambiamento climatico e della protezione ambientale in generale. Infatti, si possono rinvenire, tra questi due temi, dei trade offs positivi e negativi, giacché le azioni intraprese dai governi in uno di questi due campi, vanno inevitabilmente ad avere degli effetti sull’altro.
Sul piano domestico, invece, il mio elaborato prende in considerazione, in primo luogo, i fattori materiali, ovvero la presenza/assenza di risorse energetiche sui territori nazionali per determinare quali siano state le risposte dell’esecutivo francese ed italiano alla mancanza di risorse sufficienti per coprire il fabbisogno interno. Anche alcuni fattori che sono diretta espressione della popolazione assumono un valore esplicativo significativo nell’analisi delle politiche di sicurezza energetica. In particolar modo il mio elaborato prende in considerazione gli effetti che hanno avuto, da una parte la crescita esponenziale della domanda di risorse energetiche a partire dalla fine della Seconda Guerra Mondiale e dall’altra l’evoluzione dell’opinione pubblica in materia di energia. Infine, sul piano domestico, il mio elaborato tiene conto del ruolo dei gruppi di pressione nell’influenzare i governi in merito alle loro decisioni nel campo della politica di sicurezza energetica. Infatti, seppur i governi restino i principali attori in questo campo, dobbiamo riconoscere che la lobby energetica da una parte ed i gruppi ambientalisti dall’altra, possono avere un impatto significativo sulle strategie dell’esecutivo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE. 1 La ricerca nel campo delle politiche energetiche non ha mai rappresentato un'area d’indagine molto frequentata dagli scienziati politici. Negli ultimi anni, però, il riacutizzarsi dei problemi legati all'approvvigionamento a prezzi ragionevoli di risorse energetiche ha risvegliato l'interesse per questo tema. L'obiettivo della mia ricerca è di analizzare, tramite il metodo comparato, quale sia l'influenza di alcuni fattori che operano a livello domestico ed internazionale, sulle decisioni dei governi nell'elaborazione e nell'implementazione delle loro strategie di sicurezza energetica. 2 Facendo una breve recensione della letteratura in materia ci si accorge che, a causa della tecnicità dei contenuti delle politiche energetiche, questo campo è stato prevalentemente occupato da cultori di altre discipline, tra cui spiccano coloro che si occupano di politica economica e specialisti che operano a vario titolo nel settore, i quali hanno elaborato una serie di teorie e di strumenti analitici specifici. Nel campo della scienza politica, i maggiori contributi su questo tema provengono da studiosi afferenti al ramo dell'International Relations Theory e per questo motivo, coloro che si sono occupati di questo settore, hanno posto grande, se non esclusiva enfasi, sui fattori operanti a livello internazionale. La mia ricerca vuole quindi distaccarsi da questa visione “realista”, secondo la quale solo i fattori che operano a livello internazionale vanno a influenzare le scelte dei decision-makers interni. Credo, infatti, che la comprensione delle strategie di sicurezza energetica non possa prescindere dall'analisi di alcuni fattori che operano a livello domestico come la disponibilità di risorse naturali e tecnologiche o le caratteristiche degli attori coinvolti nel policy-making energetico. L'obiettivo finale della mia tesi diventa quindi, quello di dimostrare, attraverso l'analisi comparata delle politiche di due paesi importatori netti di risorse, che nella determinazione delle strategie di sicurezza energetica, assumano un valore esplicativo fondamentale oltre a quei fattori di natura internazionale, altri fattori che invece, devono essere ricercati sul piano domestico.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

iea
energia in italia
oleodotti
cambiamento climatico
politiche energetiche
sicurezza energetica
energia in francia
international energy agency
metanodotti
fonti di approvvigionamento
lobby energetica
energia e relazioni internazionali
mercato internazionale dell'energia
organizzazioni internazionali e energia
popolazione e energia
gruppi ambientalisti
gruppi di pressione energia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi