Skip to content

Le potenzialità della folla creativa - Prospettive e paradigmi dell’immagine online. Il caso BootB

Informazioni tesi

  Autore: Marzia Tagliabue
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Pisa
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Marco Guidi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 40

Questo studio si propone di analizzare il modo in cui il mercato dell'advertising sta cambiando con l'avvento della digitalizzazione e di media sempre più interattivi, esaminando in particolare l'influsso che il web 2.0 sta avendo sulla pubblicità e sui nuovi modi di reperire creatività. L'obiettivo iniziale che mi sono posta è stato quello di analizzare nuovi paradigmi del mondo pubblicitario e scoprire le loro potenzialità e gli effetti che stanno avendo e avranno sulla società. Per meglio comprendere quali siano le attuali tendenze riguardanti il mondo della pubblicità, ho seguito diverse conferenze di management e marketing tenute da importanti personalità, incluso il guru del management Philip Kotler. Da ciò è emerso che le tre parole chiave di questa rivoluzione pubblicitaria sono innovazione, co-creazione e condivisione.
Per osservare in pratica la realizzazione di queste tendenze, ho preso in esame il caso BootB, strumento in cui vengono utilizzati tutti gli elementi precedentemente citati.
BootB è un nuovo marketplace della creatività che si propone come uno strumento online alternativo alla procedura tradizionale delle gare offline tra agenzie pubblicitarie, tramite le quali aziende e marche ricercano creatività.
Per studiare questo caso nel particolare ho effettuato alcune interviste e raccolto opinioni e punti di vista diversi, a partire dall'ideatore di BootB e dall'opinione di un creativo che partecipa alle gare su questo portale, fino ad arrivare al punto di vista contrastante del fondatore di un'agenzia pubblicitaria.
Inoltre, collaborando occasionalmente con la società ALTA, interessata al lancio di una gara sul sito BootB, sono stata incaricata di organizzare e seguire lo svolgimento di questa gara, che aveva come obiettivo la creazione di un logo e di un sito web per un progetto scientifico internazionale chiamato EIMID. In questo modo ho avuto la possibilità di analizzare più da vicino lo strumento BootB, i risultati e le possibilità che è in grado di offrire, e i suoi influssi sul nuovo modo di fare pubblicità.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo primo – I cambiamenti nella pubblicità con il web 2.0 1. Premessa È ormai un'opinione diffusa che la pubblicità stia morendo, anche se in realtà sarebbe più corretto dire che siamo arrivati alla fine della pubblicità come l'abbiamo sempre conosciuta 1 . Uno studio effettuato da IBM proprio su questo argomento prevede che i prossimi cinque anni cambieranno l'industria dell' advertising più di quanto i precedenti cinquant'anni abbiano fatto. Non c'è dubbio che il futuro della pubblicità sarà radicalmente diverso dal suo passato. Nel futuro paradigma non conta quante persone hanno visto o ascoltato il messaggio pubblicitario, ma conta se il target presta attenzione e risponde. Secondo il guru del management Philip Kotler 2 le aziende hanno bisogno di dialogare con il cliente attraverso le nuove tecnologie, facendolo partecipare all'evoluzione del brand e costruendo con lui un rapporto di fiducia a lungo termine. Questo può avvenire solamente tenendo presenti tre elementi fondamentali per il nuovo modo di fare advertising : innovazione, co-creazione e condivisione. Il modello classico detto interrupt and repeat non è più efficace al giorno d'oggi. La comunicazione attraverso canali monodirezionali e di massa non riesce più a coinvolgere il consumatore e a influenzare le sue scelte, per questo c'è bisogno di innovazione. Come ha teorizzato Giuliano Noci 3 durante il convegno “La pubblicità è servita” svoltosi a Milano il 17 giugno 2009, stiamo vivendo una sorta di mediamorfosi che corrisponde a un ammutinamento dei media tradizionali in favore dei nuovi canali ( internet a banda larga, video- on-demand , telefoni mobili) sui quali i consumatori passano sempre più tempo. Il fattore positivo di questi canali per i consumatori riguarda la loro interattività a cui consegue la possibilità di controllo del messaggio: il consumatore può scegliere quando, dove e come ascoltare il messaggio. Il consumatore è perciò diventato “multicanale” e quindi molto più difficile da raggiungere. La pubblicità ha quindi bisogno di trasformarsi in formati innovativi e utilizzare nuovi canali, in modo da offrire valori più intrinseci ai consumatori e catturare una parte importante dell'attenzione frammentata dell'audience. 1 Berman,S.J., Battino,B., Shipnuck,L, Neus,A. (2007) - The end of advertising as we know it, IBM Global Services, NY 2 Philip Kotler, S.C. Johnson & Son Distinguished Professor of International Marketing, Kellogg School of Management. 3 Giuliano Noci è un professore o rdinario di marketing al Politecnico di Milano. 2

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

pubblicità
media
marketing
online
advertising
digitalizzazione
creatività
grafica
kotler
alta
condivisione
web 2.0
coda lunga
crowdsourcing
societing
offline
co-creazione
bootb
gare creative
eimid
brand builders
creators
pier ludovico bancale
giovanni pagano

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi