Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I conflitti con gli Ebrei nel IV secolo d.C.

La tesi riguarda le relazioni tra Ebrei, Cristiani e Pagani nel IV secolo d.C. Esamina alcuni episodi di conflitto dal punto di vista evenemenziale, letterario e sociale sia nella parte occidentale sia in quella orientale dell'Impero Romano. Nota come spesso gli Ebrei siano alleati di Pagani e Eretici contro i Cristiani ortodossi, e valuta i possibili moventi religiosi o economici dell'ostilità contro di loro. Le tendenze filo - o anti - giudaiche presenti già in età altoimperiale nella tarda antichità si ripercuotono anche sul piano legislativo con discriminazioni contro gli Ebrei che cominciano nel IV secolo e si ampliano nel V.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Il rapporto tra Cristiani ed Ebrei nella tarda antichità fu spesso di conflitto , soltanto in alcuni casi si risolse in una convivenza pacifica o in una conversione spesso forzata dei secondi alla religione dei primi. Una serie di dati contraddittori emerge sugli Ebrei di questo periodo . Infatti alcune fonti come quelle giuridiche attestano da un lato i privilegi per i capi giudaici ed alcune forme di protezione per loro , sia dall'altro le limitazioni e l'ostilità verso gli ebrei con forme di umiliazione forse più retoriche che reali , le relazioni con loro non sempre erano particolarmente problematiche e talvolta essi divennero un nemico più astratto che reale. Il loro conflitto deve essere sempre valutato anche nel rapporto con il paganesimo declinante, come appare chiaro ad esempio nei testi di Eusebio di Cesarea. I Romani dal periodo alto imperiale preferivano il compromesso con gli Ebrei , che si mantennero un gruppo autonomo e compatto , impossibile da integrare pienamente nell'impero in modo stabile e guardavano a esso con un atteggiamento di distacco e di sospetto . Nel terzo secolo la convivenza tra Ebrei , Pagani e Cristiani fu generalmente buona , mentre divenne più problematica in quello successivo. Secondo Stroumsa 1 vi fu una radicalizzazione dell'ostilità da parte dei Cristiani per gli Ebrei che non si erano convertiti alla nuova religione divenuta dominante nel IV secolo a causa di una trasformazione degli atteggiamenti sociali. Nel IV secolo dunque vi sarebbe stata una rivoluzione religiosa per la quale la religione era divenuta la componente principale dell'identità . Le istituzioni politiche subirono l'influenza di questo processo , anche se la loro connotazione prettamente cristiana sarà accentuata maggiormente nel V secolo , finì il pluralismo religioso e vi fu una demonizzazione degli Ebrei . Vi 1 Stroumsa in From Antijudaism to Antisemitism ? in Contra Iudaeos 2

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Michele Rossi Contatta »

Composta da 74 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 662 click dal 21/12/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.