Skip to content

L'Italia esorcizza i suoi demoni: il caso di ''Gomorra'' e ''il divo''

Informazioni tesi

  Autore: Antonio Aldini
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingua e cultura italiane per stranieri
  Relatore: Fiorenza Tarozzi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 145

Nell'anno 2011 verrà festeggiato il centocinquantesimo anniversario dell'Unità d'Italia, l'evento che sancì definitivamente la nascita del paese gettando le basi per la fine della stagione risorgimentale e il dibattito storico e politico ad essa annesso. Diventato un'entità territoriale ben definita, il popolo del neonato paese era però ben lungi dal sentirsi unito nelle sue diversità antropologiche e sociali.
In centocinquanta anni l'italiano ha avuto modo di vivere sulla propria pelle uno straordinario percorso storico che ha compreso un particolarissimo rapporto con la spiritualità incarnata dalla Santa Sede, due guerre, una dittatura e un periodo di forte contrapposizione ideologica, dove si è trovato al centro della Guerra fredda. È stato testimone degli eventi di un'oscura storia repubblicana, ha osservato come può crollare un'intera fetta dell'élite al governo del paese e ha dovuto fare i conti con tragiche stagioni di violenza aperte ora dal terrorismo, ora dal crimine organizzato. Questo studio si occuperà nella sua prima parte di tratteggiare e riassumere i caratteri e le peculiarità degli italiani. Ecco perché si cercherà di capire se il cinema può essere in grado di guardare nel ventre della nostra storia e società e di raccontarlo secondo le sue modalità. Verranno dunque presi ad esempio due opere cinematografiche dell'anno 2008, Gomorra di Matteo Garrone e Il divo di Paolo Sorrentino, entrambi vincitori al Festival del Cinema di Cannes dello stesso anno, rispettivamente del Grand Prix della Giuria e del Premio della Giuria. Con le due parti di questo lavoro dedicate a questi film (Campania Dreamin' e L'Insostenibile Leggerezza della Ragion di Stato) e attraverso la conclusione (Eppur si Muove), verranno fornite risposte al precedente interrogativo. Possono due opere che trattano i delicati temi del crimine organizzato e del potere deviato esorcizzare i nostri demoni ?

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Nell'anno 2011 verrà festeggiato il centocinquantesimo anniversario dell'Unità d'Italia, l'evento che sancì definitivamente la nascita del paese gettando le basi per la fine della stagione risorgimentale e il dibattito storico e politico ad essa annesso. Diventato un'entità territoriale ben definita, il popolo del neonato paese era però ben lungi dal sentirsi unito nelle sue diversità antropologiche e sociali. In centocinquanta anni l'italiano ha avuto modo di vivere sulla propria pelle uno straordinario percorso storico che ha compreso un particolarissimo rapporto con la spiritualità incarnata dalla Santa Sede, due guerre, una dittatura e un periodo di forte contrapposizione ideologica, dove si è trovato al centro della Guerra fredda. È stato testimone degli eventi di un'oscura storia repubblicana, ha osservato come può crollare un'intera fetta dell'élite al governo del paese e ha dovuto fare i conti con tragiche stagioni di violenza aperte ora dal terrorismo, ora dal crimine organizzato. Questo studio si occuperà nella sua prima parte di tratteggiare e riassumere i caratteri e le peculiarità degli italiani. In corso d'opera verranno infatti affrontate le particolarità storico- geografiche del paese (La Penisola Che Non C'è) e quelle antropologiche dell'italiano (Homo Italicus). Successivamente ci si occuperà del complesso rapporto fra nord e sud con attenzione ai rispettivi tratti caratteristici (Due strade diverse), che sarà a sua volta seguito da un capitolo in cui si tratterà la questione del rapporto fra l'italiano e la spiritualità (All'ombra del Cupolone). Dopo aver descritto il funzionamento della logica elitario- oligarchica che da sempre si pone come fattore endemico della nostra società (Tengo Famiglia), saranno descritte in dettaglio tutte quelle vicende storiche e sociali che hanno plasmato il complesso rapporto degli italiani con il potere (Il Grande Assente). Preso atto dell'eccezionalità del quadro storico-sociale italiano 2

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

italia
chiesa
cinema
televisione
familismo
tangentopoli
immagine
italiani
italianità
cliche
sorrentino
garrone
saviano
trasformismo
guardarsi allo specchio
stragi di stato

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi