Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Contratti di Esclusiva e Antitrust: Il caso dei prodotti differenziati

Tale lavoro offre una prospettiva generale sui contratti di esclusiva, sia dal punto di vista economico, con l'analisi di alcuni modelli che ne studiano le potenzialità esclusiva e l'impatto sul benessere collettivo, sia da quello giuridico, con la presentazione di casi pratici trattati dalle Autorità Antitrust e con i regolamenti che regolano tale valutazioni.
Inoltre viene proposto un modello che analizza una particolare struttura di mercato, con prodotti differenziati sia verticalmente che orizzontalmente, focalizzandosi sull'impatto che tali caratteristiche hanno sulle possibilità di esclusione e sul benessere collettivo.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 PREMESSA Questa tesi nasce dall’interesse personale verso i temi della concorrenza e in particolare nei contratti di esclusiva, uno degli strumenti maggiormente utilizzati dalle imprese per avvantaggiarsi, legalmente o meno, a spese dei propri concorrenti. I contratti di esclusiva sono uno strumento piuttosto comune nella pratica commerciale, ma se attuate da imprese particolarmente potenti nel proprio mercato o nella loro filiera produttiva possono avere importanti effetti sulla concorrenza. La volontà di investigare questo particolare strumento è motivata dal dibattito che lo riguarda, poichØ la diatriba sulla loro efficienza come strumenti anticompetitivi, sulla bilancia tra vantaggi e svantaggi tra correnti e soprattutto sui contesti che rendono piø o meno facile sviluppare tale strategia mi ha fortemente incuriosito. Nel primo capitolo di questa tesi presento un’introduzione delle principali misure verticali anticompetitive attuabili da imprese dominanti, nel secondo mi focalizzo in particolare sui contratti di esclusiva, analizzando alcuni modelli analitici proposti da vari studiosi di tale pratica, con un occhio di riguardo alle diverse probabilità di provocare esclusione e all’evoluzione storica della teoria economica a riguardo. Nel terzo capitolo propongo un contributo teorico originale, analizzando quello che è l’effetto di una differenziazione qualitativa nel mercato a valle del soggetto dominante che tenta di evitare l’entrata di un potenziale rivale, giungendo a conclusioni ben precise anche se, come tutte quelle riportate con riferimento ai modelli esposti nel secondo capitolo, in qualche modo “figlie” delle ipotesi alla base del modello. Infine nell’ultimo capitolo completo

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Luca Bagni Contatta »

Composta da 159 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 623 click dal 29/12/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.