Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'ICT in Sanità e la sua implementazione nella realtà dell'Azienda Sanitaria di Firenze: benefici, limiti, criticità

Lo stage svolto presso l’Azienda Sanitaria di Firenze con compiti, quali l’inserimento dati, la riconciliazione di duplicati di posizioni anagrafe, la rilevazione dei transati relativi ai punti di riscossione automatica del ticket e dell’attivazione della carta sanitaria elettronica, mi hanno fatto riflettere sul ruolo fondamentale della “rete” e mi hanno dato lo spunto per approfondire il tema delle tecnologie per la comunicazione e l’informazione (ICT) nel Servizio Sanitario della Toscana ed in particolare nel sistema informativo dell’Azienda Sanitaria di Firenze.
L’analisi del contesto mette in luce le criticità del sistema, quali ad es:
a) archivio anagrafe non unificato;
b) archivi clinici e rendicontazione cartacei ed informatizzati non in rete;
c) mancanza di banche dati per l’attività di ricerca;
d) mancanza di una adeguata informazione sui servizi on line.
In effetti l’obiettivo generale della Regione Toscana è l’ implementazione del sistema informativo sanitario che permetta una gestione integrata dei processi, razionalizzando e potenziando l’offerta, per garantire trasparenza e semplificazione di accesso ai servizi.[1]
In linea con l’obiettivo regionale, l’Azienda Sanitaria di Firenze presenta i suoi obiettivi specifici, quali l’esigenza di un archivio anagrafe unificato, programmi in rete con interfacce standard, ulteriore sviluppo ed adeguata informazione sui servizi on line, la carta sanitaria elettronica ed il fascicolo sanitario elettronico, la carta operatore per il personale del servizio sanitario regionale, con risultati attesi, quali:
. un archivio anagrafe unificato che permetta l’ottimizzazione di tempi e risorse, oltre a ridurre la percentuale di errori al momento dell’inserimento dati;
- la dematerializzazione della documentazione cartacea;
- trasparenza nell’accesso agli atti sanitari ed amministrativi;
- maggiore attenzione alla soddisfazione dei pazienti, degli operatori e degli stakeholders;
- istituzione dell’ anagrafe regionale degli operatori del servizio sanitario toscano;
- la carta operatore per scambi informativi tra le aziende sanitarie, la Regione ed altri enti.
Le azioni da intraprendere:
-la messa in rete di programmi con interfacce standard, la firma digitale, l’ archiviazione ottica, i percorsi formativi per il personale, dotazione del personale della carta operatore, l’ attivazione della carta nazionale dei servizi, il fascicolo sanitario elettronico.
Giocano un ruolo basilare gli strumenti, quali la rete intranet, internet, le connessioni LAN, WLAN, la posta elettronica, il work flow, i flussi informativi, la video-telesorveglianza, la videoconferenza.
Indicatori di riferimento.
Nell’ottica dello sviluppo del sistema informativo aziendale, le argomentazioni analizzate nel project work faranno riferimento alla carta sanitaria elettronica, il fascicolo sanitario elettronico, la realizzazione della cartella clinica digitale, la carta operatore. Ogni progetto sarà diviso in fasi ed in ogni fase verranno indicati il responsabile/coordinatore del progetto, le risorse coinvolte, le azioni da intraprendere e gli strumenti necessari, gli indicatori, l’ipotesi di spesa, il monitoraggio del progetto, al fine di valutare gli esiti in termini di efficienza ed efficacia, oltre a garantire la centralità del paziente, la continuità assistenziale, la governance condivisa, la trasparenza, la soddisfazione dei pazienti, degli operatori e degli stakeholders, l’abbattimento dei costi complessivi di produzione aziendale, anche attraverso l’ottimizzazione di tempi, risorse, strumenti e la dematerializzazione della documentazione cartacea.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Lo stage svolto presso l‟Azienda Sanitaria di Firenze con compiti, quali l‟inserimento dati, la riconciliazione di duplicati di posizioni anagrafiche, la rilevazione dei transati relativi ai punti di riscossione automatica del ticket e dell‟attivazione della carta sanitaria elettronica, hanno fatto riflettere sul ruolo fondamentale della “rete” e hanno dato lo spunto per approfondire il tema delle tecnologie per la comunicazione e l‟informazione (ICT) nel Servizio Sanitario della Toscana ed in particolare nel Sistema Informativo dell‟Azienda Sanitaria di Firenze. Il Sistema Informativo Sanitario costituisce uno strumento indispensabile non solo per la gestione, archiviazione, condivisione di informazioni amministrative e sanitarie inerenti il percorso assistenziale dei pazienti, ma anche per la rendicontazione delle attività di ricovero e le prestazioni ambulatoriali, i materiali di consumo, nonché l‟imputazione dei costi al singolo centro di costo. Nel 2005 è stato emanato il Codice dell‟Amministrazione Digitale (D. Lgs. 82/2005), entrato in vigore il 1 gennaio 2006, che disciplina il documento informatico e la firma digitale e che trova applicazione nei rapporti fra soggetti privati, fra Pubblica Amministrazione e soggetti privati e fra amministrazioni pubbliche. Con il termine di Amministrazione Digitale si indicano tutte le attività amministrative con risultati attesi quali l‟acquisizione diretta e tempestiva dell‟informazione, la riduzione di procedure burocratiche, maggiore equità nell‟accesso ai servizi, trasparenza degli atti ed un aumento della percezione della qualità dei servizi da parte del cittadino. Nella pubblicazione del gruppo di lavoro Information and Communications Technology della FIASO (Federazione italiana Aziende Sanitarie ed Ospedaliere), dal titolo Un quadro di riferimento sulle tecnologie dell’informazione nel settore sanitario, vengono descritti i tre strati, fra loro complementari, che costituiscono il Servizio Informativo Sanitario:

Tesi di Master

Autore: Anna Salvini Contatta »

Composta da 97 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1186 click dal 05/01/2012.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.