Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Strategia di crescita e performance economica nel settore dell'arredo bagno. Il caso Cerasa S.p.A.

Il lavoro nasce dalla curiosità di indagare sul sistema italiano dell'arredo bagno, il quale di solito è poco trattato dalla letteratura e dall'attualità nonostante sia un settore estremamente interessante, complesso, in crescita e competitivo. Il lavoro racconta la configurazione del settore, la sua struttura, la concorrenza interna, i possibili raggruppamenti strategici ed analizza l'andamento della situazione economica e finanziaria delle principali imprese e l'eventuale impatto delle crisi recenti sui risultati. Infine si utilizza il caso di un'impresa che produce e commercializza mobili da bagno, Cerasa S.p.A., che è stato considerato particolarmente esemplificativo e meritevole di interesse, per capire meglio cosa c'è dietro un'impresa del settore, come avviene la produzione del prodotto finale, come l'impresa si rivolge al mercato italiano e ai mercati esteri.

Mostra/Nascondi contenuto.
V Introduzione Del settore italiano dell’arredo bagno non si parla spesso; è uno dei pochi settori ad essere trascurato dai giornalisti quando parlano di design, da chi scrive i libri, dagli appassionati dello stile made in Italy. Eppure moltissime imprese tradizionali italiane si dedicano, anche unicamente, all’arredo bagno e si trovano ad affrontare scenari ambientali, concorrenziali e tecnologici fortemente innovativi, pertanto interessanti; eppure oggi allestire la stanza da bagno equivale ad arredare qualsiasi altro ambiente della casa, con la stessa cura e le stesse attenzioni; eppure anche il settore dell’arredo bagno ha contribuito e contribuisce pienamente a diffondere nel mondo il tanto amato stile italiano. Abitando nel Salento, poi, non si può far a meno di notare che, oltre alle tante aziende che tradizionalmente producono e commercializzano l’olio, il vino e le scarpe, negli anni recenti il territorio della provincia di Lecce ha assistito alla nascita di diverse imprese di piccole dimensioni, di mobili da bagno, vasche da bagno e box doccia. Da qui nasce la curiosità di indagare sul settore specifico. In particolare con il presente lavoro si cerca di rispondere alle seguenti domande di ricerca: • come si configura ad oggi il settore? Quali sono le sue caratteristiche e quali tra queste lo rendono competitivo? • come si compone la filiera produttiva? Quanto e cosa importa il settore? Quanto esporta? Che cosa? E attraverso quali canali distributivi? Chi sono le principali imprese concorrenti? • qual è la differenza di performance tra le imprese del settore? La crisi dei mercati degli ultimi anni ha colpito anche il settore dell’arredo bagno? Esistono delle caratteristiche comuni nei modelli di business delle imprese che sono risultate essere vincenti? Il lavoro, inoltre, è arricchito dall’analisi di un caso aziendale, il caso dell’impresa Cerasa S.p.A., giudicato particolarmente esemplificativo e meritevole di interesse. Nello sviluppo del lavoro è emersa la difficoltà nel reperire delle fonti esclusivamente concernenti il settore dell’arredo bagno; è risultata notevolmente importante la possibilità di attingere ai rapporti indicati di seguito.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Dayla Pino Contatta »

Composta da 45 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 701 click dal 05/01/2012.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.