Skip to content

Energy Sources and the Situation of Natural Gas in Italy

Informazioni tesi

Traduttore: Valentina Venosta
  Tipo: Traduzione
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Udine
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Antonio Massarutto
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 51

Questo documento è una traduzione dall'originale:

"Le fonti energetiche e la situazione del gas naturale in Italia"

The subject of this thesis is renewable sources in Italy in particular natural gas sector. After an analysis of Italian energy balance, renewable sources are taken into consideration, marking their advantages, potentialities and disadvantages. The analysis goes on with Kyoto Protocol and international situation, it examines the potentialities of nuclear energy and finally arrives to natural gas. In this thesis the author wants to affirm that natural gas could be a strategical source for future, so, after a special analysis of vertically integrated chain, the author deepens the passage to horizontal integration that led to market opening. So we have an analysis of liberalization started in UE and incorporated by Italy with "Letta Decree", and then the author considers theorical foundations leading to competition opening.
After the author analizes actual situation where the position of Eni and anticompetition limits by-pass determining important consequences regarding competition stand out.
Finally, after having discussed the possible problem of a gas bubble, the author analizes some possible propositions for future like strengthening through regasification plants and the fascinating idea that Italy could become an hub for gas for Europe.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
CHAPTER 1 A GENERAL VIEW ON ENERGY SOURCES Italian energy balance For energy balance we identify the instrument with which the quantities offered and those demanded of energy sources are contrasted in a specific area (normally a country, but sometimes also aggregates or parts of a country) with reference to a specific period of time (normally a year). Compared to partial balances, that register the offer and demand of only one energy source, energy balance let get the point of interdependence relations among the individual energy sources. Adopting a non-restrictive criterion on the construction of energy balance, this must calculate the all energy used, both self-produced and bought, both coming from a stock source and flow-source. But this construction gives also some problems relative to: • Lack of reading of some quantities employed that in this way they must be estimated with great margins of doubt; • Uncertain definition of the limit within we can calculate the exploitation of natural flows. For example the passive solar energy (partial heating of houses and greenhouses or drying of food farming products, etc...). In practise energy balances made by national and international organizations are between the two sides even if they approach to the first one, they generally include the quantities commercialized 1 . Italian energy balance formulated by Ministry of Industry has been published for the first time on 1953, it is composed by out-and-out energy balance, four attachments and a summary balance, and it is presented both in metres and Kcal. Primary energy sources are the principal object of energy balance, that’s those ones present in nature before having undergone any change and they can be classified as follows: • Fossil sources: oil, carbon and natural gas; • Nuclear source: fission (uranium, thorium), fusion (deuterium, tritium); • Renewable sources: classical ones (hydroelectric power, heat energy) and new ones (wind power, solar power (heat, photovoltaic), fuel from waste (CDR), biomass (firewood), bio fuels (bio ethanol, biogas). Primary energy sources cannot be replaced between them, because they have different intrinsic characteristics that concern: the kind of energy deliverable, specific power, scale of plants, availability, supply costs, transformation costs, environmental impact and assigned risks 2 . It’s possible to note that from the nineties to nowadays Italian energy balance has presented some interesting variations, in fact comparing 1992 and 2004 summary balances in Italy, there are some differences easily detectable. The production of solid fuels, which in 1992 amounted to 1,451 Mtoe, in 2004 decreased to 0,556 Mtoe, even the production of gas decreased from 14,738 Mtoe to 10,693 Mtoe, while on the contrary oil production increased from 4,501 Mtoe to 5,445 Mtoe. Surely import variations are very important; suffice it to consider that in 1992 Italy imported 28,316 Mtoe of gas against 56,024 Mtoe in 2004 showing a very high dependence for supply from foreign countries. In fact, the lack of availability of energy sources and the absence of nuclear energy involve one of the lowest self-sufficiencies in Europe for Italy, equal to 15,8% of national requirement. The analysis of the trend of last fifteen years of primary energy sources demand highlights a substantial increase of 1 Source (L. De Paoli, 1998/1999, Il bilancio e le altre forme di contabilità energetica). A 2 Source (L. De Paoli, 1998/1999, Il bilancio e le altre forme di contabilità energetica). B 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi